Indiscrezioni sulla Finanziaria 2008: I ricercatori precari sono l’ultima “preoccupazione” del Ministro

Il Consigliere di Mussi, Ragone, ha dichiarato che in finanziaria il ministro chiede 700 – 800 milioni.

Ma per fare cosa?

1 Gli aumenti di stipendio automatici degli strutturati (200 milioni)

2 Finanziare le università meritevoli (ma che significa?)(400 milioni)

3 Borse di studio per gli studenti secondo non meglio precisati concorsi (200 milioni) (Mah?)

Poi c’è una promessa (senza soldi) di sblocco dei concorsi per i professori associati e ordinari (in barba alle piramidi rovesciate) poi c’è una ulteriore generica e non finanziata promessa di intervento per ammortizzatori sociali per i precari della ricerca.

E’ come se il precariaro dei ricercatori fosse l’ultimo dei problemi dell’esecutivo.

Continua per leggere l’intervista

RICERCA: RAGONE, IN FINANZIARIA CHIEDIAMO 700 MILIONI

(AGI) – Roma, 24 set. – ‘Per la nuova Finanziaria il ministro Fabio Mussi ha chiesto che vengano stanziati per le universita’ e la ricerca 700-800 milioni di euro’. Lo ha dichiarato Giovanni Ragone, consigliere del ministro dell’universita’ e della ricerca.
‘Circa 200-300 milioni di euro dovrebbero essere destinati alle universita’ per far fronte alle spese ‘d’obbligo’, come quelle relative agli stipendi. Poi, sono previsti premi e incentivi, per un totale di 300-400 milioni di euro, alle universita’ valutate come migliori e a quelle che investono maggiormente nella ricerca. Inoltre, occorrono altri 200 milioni di euro per garantire l’accesso alle borse di studio agli studenti che rientrano nei parametri previsti dai bandi di concorso. In questo modo sara’ possibile tutelare concretamente il principio del diritto allo studio’. Per Ragone, sono tre le questioni urgenti che il Governo deve affrontare e sono le stesse che il ministro Mussi ha piu’ volte sottolineato: ‘governance, sblocco dei concorsi per i docenti ordinari e associati e maggiori tutele per il lavoro precario dei ricercatori’. (AGI)
Red

Annunci

One Response to Indiscrezioni sulla Finanziaria 2008: I ricercatori precari sono l’ultima “preoccupazione” del Ministro

  1. ertansin@hotmail.it ha detto:

    A tutti i precari dell’università che vorrebbero e aspettano concorsi meritocratici che non arrivano mai.

    Il ministro Mussi sembrava fosse partito con il piede giusto ma ora sembra aver tirato i remi in barca, sta pensando ad altro, non certo ai problemi di cui si dovrebbe occupare – cioè principalmente a operare per un’università fondata sul merito e sul lavoro effettivo in cui il 100% dei fondi (e non solo le ciliegine!) vengono distribuiti secondo la produzione scientifica e i risultati didattici. Da questa università chi non lavora e non produce andrebbe cacciato via (anche se ha il posto “fisso”).

    I concorsi andrebbero aboliti, basterebbero delle graduatorie stilate sulla base di criteri oggettivi (pubblicazioni, impact factor, posizione del nome sugli articoli, citazioni, attività didattica valutata dagli studenti). Le graduatorie potrebbero essere messe su internet e aggiornate periodicamente per stabilire i nuovi reclutamenti. Così tutto sarebbe alla luce del sole e veramente (non come oggi…) si saprebbe già chi deve entrare – perchè lo merita! – ogni volta che c’è bisogno di nuovo personale.

    E’ troppo comodo per i baroni ripararsi sotto l’egida dell’ “autonomia universitaria”. Questa situazione va cambiata. Adesso infatti, autonomia universitaria significa poter fare con i soldi dello stato quello che ogni “barone” vuole. Se ci deve essere autonomia questa deve essere anche economica, cioè i finanziamenti devono andare solo là dove si produce (vanno meritati e non ricevuti in regalo!). Solo allora l’autonomia sarà autentica.

    La situazione, per ora, è peggiore di quella lasciata dalla Moratti. Non se ne può più, dobbiamo fare uno sciopero in autunno 2007 che interrompa la didattica in modo evidente, faccia vedere veramente quanto peso è sulle nostre spalle e provi a far passare i criteri che ho esposto sopra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: