Bozza ufficiale della finanziaria- Missione impossibile!

Finalmente è nota la bozza ufficiale della finanziaria che conferma il tentativo di eliminare i contratti flessibili dalle Pubbliche Amministrazioni e dalle università senza dire però con cosa si sostituiranno! I Sindacati confederali (ovviamente ) sono già sul piede di guerra crediamo proprio per questi motivi…

Come promesso ci sono ulteriori fondi per l’Università ma vincolati al famoso “Patto per l’Università” ovvero quella che in finanziaria si chiama “Missione 23”- numero che a Roma porta fortuna- ma che credo non porterà fortuna ai precari visto che per avere soldi in più le università che sforano una determinata cifra per pagare gli stipendi non potranno fare nuovi posti (ovvero circa 20 università, compresi i grandi atenei -dove si annida il maggiore precariato-) .

Prima il Ministro Padoa Schioppa scrive nel libro verde che nel nostro sistema Universitario ci sono pochi ricercatori e pochi strutturati (se comparato con i paesi OCSE) poi si taglia o si vincolano i fondi per le nuove assunzioni.

Con questo governo non ci saranno affatto ricercatori giovani!!!!!! Questa università è destinata a sopravvivere con le risorse umane reclutate negli anni Ottanta più qualche migliaio di cooptati in tempi più recenti.

Ci hanno tolto la sete con il prosciutto salato!

I Ricercatori precari in finanziaria non esistono ! Non esiste un nuovo finanziamento del concorso straordinario (che per altro non è mai partito). Questa finanziaria così appare peggiore di quella dello scorso anno! Ecco il link per il testo completo, prosegui invece per leggere la missione 23 sull’Istruzione universitaria!!!!!!!!!! (testo tratto dalla finanziaria 2008).

CAPO XIX
MISSIONE 23 – ISTRUZIONE UNIVERSITARIA

Art. 69
(Piano per elevare l’efficienza e l’efficacia del sistema universitario nazionale)
1. Ai fini del concorso dello Stato agli oneri per gli adeguamenti retributivi per il personale docente e per i rinnovi contrattuali del restante personale delle Università, nonché in vista degli interventi da adottare in materia di diritto allo studio, di edilizia universitaria e per altre iniziative necessarie inerenti il sistema delle Università, nello stato di previsione del Ministero dell’Università e della Ricerca è istituto un fondo con una dotazione finanziaria di 550 milioni di euro per l’anno 2008, di 550 milioni per l’anno 2009 e di 550 mln di euro per l’anno 2010. Tale somma è destinata ad aumentare il Fondo di finanziamento ordinario per le Università (FFO), per far fronte alle prevalenti spese per il personale e, per la parte residua, ad altre esigenze di spesa corrente e d’investimento individuate autonomamente dagli Atenei.

2. L’assegnazione delle risorse di cui al comma 1 è subordinata all’adozione entro gennaio 2008 di un Piano programmatico, approvato con decreto del Ministro dell’Università e della ricerca, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, sentita la Conferenza dei Rettori delle Università italiane (CRUI). Tale Piano è volto a: a) elevare la qualità globale del sistema universitario e il livello di efficienza degli Atenei; b) rafforzare i meccanismi di incentivazione per un uso appropriato ed efficace delle risorse, con contenimento dei costi di personale a vantaggio della ricerca e della didattica; c) in attesa dell’operatività dell’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e delle ricerca (ANVUR) e dei criteri che essa detterà, accelerare il riequilibrio finanziario tra gli atenei mediante la ripartizione di una quota del FFO sulla base del modello elaborato dal Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario (CNVSU), integrato con le valutazioni del Comitato nazionale per la valutazione delle ricerca (CIVR), prevedendo valutazioni realistiche e uniformi dei costi futuri e, in caso di superamento del limite del 90% della spesa di personale sul FFO, rendendo effettivo il vincolo delle assunzioni di ruolo limitate rispetto alle cessazioni; d) ridefinire il vincolo
dell’indebitamento degli atenei considerando, a tal fine, anche quello delle società ed enti da essi controllati; e) consentire una rapida adozione di un sistema programmatorio degli interventi che preveda adeguati strumenti di verifica e monitoraggio da operarsi congiuntamente tra Ministero dell’Università e della ricerca, Ministero dell’Economia e delle
finanze e Conferenza dei Rettori delle Università italiane e che condizioni l’effettiva erogazione delle maggiori risorse all’adesione formale da parte dei singoli Atenei agli obiettivi del piano.

Annunci

3 Responses to Bozza ufficiale della finanziaria- Missione impossibile!

  1. Precario incazzato ha detto:

    Non è possibile che anche quest’anno il precariato è totalmente dimenticato…due finanziarie e nulla è stato fatto.

    ORA BASTA!

    INIZIAMO CON IL BOICOTTARE LE PRIMARIE DEL PARTITO DEMOCRATICO e POI SCIOPERO GENERALE!

  2. Merk ha detto:

    precario incazzato ti sbagli: staolta il precarito è al centro della finanziaria, infatti per le norme in essa contenute si potrebbe definire la finanziaria “ammazzaprecari della PA”.

  3. precarioincazzato ha detto:

    Il punto non è il precariato della PA ….è il precariato dell’Università

    e degli enti.

    Sopratttto quello delle università non viene neppire nominato da questa finanziaria anzi l’articolo 23 mette a rischio seriamente i precari …..si prospetta infatti il blocco totale dei concorsi per rispettare il vincolo 90% sull’FFO.

    Questo governo è un fallimento ed una delusione totale.

    BOICOTTA LE PRIMARIE!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: