Dal “testo segreto” della Finanziaria via i precari dalla PA… deroghe per l’università!

Ecco alcuni commi della prossima finanziaria (da una bozza che è stata inviata ad alcune organizzazioni sindacali). Si evince il tentativo di eliminare i contratti flessibili dalla Pubblica Amministrazione con una strana deroga per l’università.

Nelle università sarebbero tollerati solo i contratti flessibili finanziati da fondi diversi dal Fondo di Finanziamento ordinario (?).

Questo ha senso solo se si trasformano i contratti flessibili (Assegni e CoCoCo) in tempi indeterminati. Cosa che non è invece contemplata nella bozza.

Continua per leggere….


Qualche giorno fa il governo ha presentato alla stampa la Finanziaria 2008. Il testo-bozza, alquanto rabberciato e pieno di cancellazioni, è stato quindi inviato alle organizzazioni sindacali ed è sostanzialmente pubblico. Ecco una prima analisi dei punti che riguardano i temi di principale interesse di questo blog: precariato e ricerca.

 

1) Solo contratti a tempo indeterminato

Questo aspetto è stato sottolineato da giornali e tv. Leggiamo infatti all’art. 36 comma 1:

1. Le pubbliche amministrazioni assumono sclusivamente con contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato. Le medesime non possono avvalersi delle forme contrattuali di lavoro flessibile previste dal codice civile e dalle leggi sui rapporti di lavoro subordinato nell’impresa se non per esigenze stagionali per periodi non superiori a tre mesi.

Ma già al comma 2 arriva la prima deroga:

2. Le amministrazioni non possono stipulare con lo stesso lavoratore contratti di lavoro a tempo determinato
che superino la durata complessiva di due anni non prorogabili. In nessun caso è ammesso il rinnovo del
contratto o l’utilizzo del medesimo lavoratore con altra tipologia contrattuale.

E – dulcis in fundo – al comma 9 arriva la deroga per noi più “interessante”:

9. Le università e gli enti di ricerca possono avvalersi di contratti di lavoro flessibile per lo svolgimento di progetti di ricerca e di innovazione tecnologica i cui oneri non risultino a carico dei bilanci di funzionamento degli enti o del Fondo di finanziamento degli enti o del ondo di finanziamento ordinario delle università. […] L’utilizzazione dei lavoratori, con i quali si sono stipulati i contratti di cui al presente comma per fini diversi determina responsabilità contabile del dirigente e del responsabile del progetto. La violazione delle presenti disposizioni è causa di nullità del provvedimento o del contratto di finanziamento del progetto di ricerca, salva la responsabilità civile nei confronti del committente.”

Quindi enti di ricerca e università possono continuare ad assumere precari, se non li pagano direttamente loro.

2) Ancora tagli

Contemporaneamente tutti gli enti pubblici devono risparmiare, stavolta sulle spese di manutenzione (titolo III capo I):

4. A decorrere dall’anno 2008, le spese annue di manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili utilizzati dalle Amministrazioni centrali e periferiche dello Stato non possono superare la misura del 3 per cento del valore dell’immobile utilizzato.

3) Turnover

Il turnover, dal 2010, è “stabilizzato” al 60%, come già previsto dall’ultima finanziaria per il 2008 e 2009.

1. Per l’anno 2010 le amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 523 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, possono procedere, previo svolgimento delle procedure di mobilità, ad assunzioni di personale a tempo indeterminato nel
limite di un contingente di personale complessivamente corrispondente ad una spesa pari al 60 per cento di quelle relativa alle cessazioni avvenute nell’anno precedente.

Tutto qua? Tutto qui, pare. Dire che è “insufficiente” appare quasi inutile. Speriamo fosse una bozza sbagliata.

Annunci

One Response to Dal “testo segreto” della Finanziaria via i precari dalla PA… deroghe per l’università!

  1. Leonida Montanari ha detto:

    Purtroppo la bozza era giusta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: