Articoli di Liberazione e Manifesto…intanto i parlamentari universitari si organizzano contro il taglio dei fuori ruolo…

Ecco due articoli da scaricare di liberazione (articolo-liberazione.pdf) che tratta ampiamente della finanziaria e della ricerca e tendenzialmente attribuisce la colpa di quanto è accaduto ai deputati del PD. In verità il responsabile dell’emendamento “elimina precari” è principalmente il ministro Mussi perché ha avallato quelle posizioni (Ghizzoni, Tocci, Tessitore, Volpini ecc…..) che fino a due giorni prima del maxiemendamento erano minoritarie…. Il secondo articolo è quello scritto dai Ricercatori Precari e dagli Assegnisti di Roma “La Sapienza” sul Manifesto (articolomanifesto.pdf) che finalmente lo ha pubblicato.

Ora però ci sono voci rilanciate dalle agenzie di stampa per cui gli accademici, dopo essersi resi conto del taglio dei professori fuori ruolo, si lamentano e per bocca del Senatore D’Amico…… promettono di riparare a questa ingiustizia contro i professori 75 enni che gravano sulle finanze del Ministero dell’Università pur essendo in pensione….

Ieri Natale D’Amico, senatore diniano, ha infatti dichiarato: “Ma l’eta’ pensionabile non doveva essere alzata? E allora perche’ per i professori universitari e’ stata abbassata?”

Io sarei anche tendenzialmente d’accordo con lui nell’alzare l’eta’ per tutti a 65 anni; peccato che qui si stia parlando di 75 (o al limite 72)!

Poiche’ forse non ce la si fa a modificare la finanziaria, ripareranno a questa ingiustizia nel decreto legge di fine anno…

(AGI) – Roma, 17 dic. – “Ma non si era detto che l’eta’ di pensionamento dovra’ salire, soprattutto per coloro che non svolgono lavori particolarmente usuranti? E non si era detto che sarebbe bene prevedere meccanismi piu’ graduali di passaggio dalla vita attiva alla pensione? Ed allora perche’ nella legge Finanziaria il governo ha inserito una norma con la quale si riduce l’eta’ di pensionamento dei professori universitari, e si abolisce quel meccanismo graduale di passaggio dall’insegnamento alla pensione che nel loro caso esisteva? Il tutto con ovvi aggravi di finanza pubblica”. Se lo domanda il senatore liberaldemocratico Natale D’Amico.
Il ‘diniano’ sostiene che “al contrario occorreva, come noi avevamo proposto, generalizzare il meccanismo oggi previsto, e far si’ che la fase pre-pensione dei professori non gravasse ne’ sull’assunzione di giovani ne’ sulle finanze autonome delle Universita’. Sul tema occorrera’ ritornare. Come su altri affrontati nei maxi-emendamenti governativi; probabilmente, come gia’ avvenuto lo scorso anno, non sufficientemente meditati”.

Ovviamente il nostro Mussi si adegua.

Annunci

6 Responses to Articoli di Liberazione e Manifesto…intanto i parlamentari universitari si organizzano contro il taglio dei fuori ruolo…

  1. Elena ha detto:

    Scusate, ma per la verita’ sul sito Senato c’e’ scritto impiegato dirigente. Corretto Grazie

  2. carlo ha detto:

    non stabilizzano i precari della ricerca,
    non danno soldi alla ricerca,
    non vogliono mandare in pensione i professori-nonni…

    ma questo è un piano geniale per realizzare la rivoluzione culturale anche in Italia!

    Ai precari della ricerca che rappresentano le professionalità più formate del Paese non resta che andare a zappare la terra.
    Con tutto il rispetto per chi lo fa già, che senz’altro stimo moooooolto di più di questi che ci governano e dei professori-nonni.

  3. Elettore pentito ha detto:

    Guardate che i responsabili di Rifondazione Comunista piangono solo lacrime di coccodrillo, a giochi fatti. Non eserciteranno alcun tipo di pressione politica, ora come sempre in passato. Dei ricercatori gliene pò fregà di meno…

  4. Tommaso Campanella ha detto:

    Che squallore!
    PD scarica su Sinistra.
    Sinistra scarica su Governo.
    Governo scarica su PD.
    PD scarica su Dini.
    Dini scarica su Sinistra.
    Sinistra scarica su PD.

    Andate a ca…

    SCHEDA BIANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

  5. kari ha detto:

    che tristezza infinita neanche il coraggio di mandare in pensione i 70 enni !! ma che paese e’ l’Italia ????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: