Presentata legge delega sul nuovo reclutamento della docenza universitaria…quali conseguenze?

A seguito della notizia del decreto di fine anno che sblocca i concorsi universitari da associato e ordinario fino alla totale riforma dei concorsi universitari è stata presentata una legge delega “Volpini” elaborata in commissione cultura di riforma totale dei concorsi con idoneità nazionale e selezione locale.

Sorge un dubbio legittimo…

forse che il nuovo regolamento sui concorsi non sarà attuato o sarà attuato al massimo per una o due tornate per poi far posto ad una legge di riforma che è già quasi pronta?

Con una già chiara fisionomia basata sulla cooptazione (niente sorteggio delle commissioni…bensì commissioni elette dagli stessi settori disciplinari a doppio turno)

Che altro aggiungere, occorre leggere…

cliccaperlariformadelreclutamento.pdf

Annunci

6 Responses to Presentata legge delega sul nuovo reclutamento della docenza universitaria…quali conseguenze?

  1. Francisco Ferrer ha detto:

    Non si può stare tranquilli neanche a natale e capodanno!

    Ricapitoliamo…

    Dal primo gennaio si sbloccano i concorsi da associato e da ordinario fino a dicembre con la vecchia legge berlinguer…

    Quelli da ricercatore sono virtualmente attivi con le vecchie regole.

    Sta per essere emanato un decreto straordinalerio per i concorsi da ricercatore che sostanzialmente sarà subito abrogato da una legge “Volpini” su tutto il reclutamento della docenza universitaria che reintroduce la votazione delle commissioni sulla base dei settori disciplinari…

    Anzi forse non sarà abrogato ma ci saranno i ricercatori nuovi poi gli aggregati, gli associati e gli ordinari Boh!…Mah!….

    Ovvero la nuova legge Volpini reintrocuce la vecchia cooptazione, che il regolamento straordinario tenta di abbrogare,

    sia i professori ordinari sia per gli associati sia per i ricercatori saranno definiti in un ruolo unico….

    Incredibile si attua il principio teologico della trinità

    ogni docente universitario sarà unico e trino

    Incredibbbillleeeee!!!!!!

  2. France ha detto:

    Simpaticissimi, non c’è che dire. Si prepara già il dopo-Mussi, togliendo di mezzo tutto quello che poteva disturbare l’inesorabile affondamento della nave…
    Tanto lui è impegnato a spippettarsi con la Cosa Rossa (sarà mica quella della Brambilla?).

  3. Realista ha detto:

    Mi pare di capire che la legge delega Volpini abrogherà tutte le leggi sul reclutamento precedenti, applicando un sistema nuovo anche ad associati e ordinari.

    Nel frattempo tutti i concorsi sono possibili con la vecchia legge localistica Berlinguer.

    Ciò detto la riforma Volpini è appoggiata da CRUI e Conferenza dei Presidi quindi è una roba seria!

    Cosa fare allora?

    Direi che occorre proporre delle modifiche al testo che vadano contro la cooptazione.

    La legge delega Volpini considera due fasi per tutti i ruoli una fase nazionale con una idoneità nazionale e una commissione unica nazionale composta da 9 membri 6 ordinari e 3 stranieri.

    Questa commissione è per maggioranza elettiva.

    Occorre chiedere DA SUBITO che sia una commissione

    -PER META’ INTERNAZIONALE,

    -SORTEGGIATA e NON eletta

    -Che ogni membro lavori in solitudine dando giudizi sintetici e numerici senza conoscere il lavoro svolto da un altro membro.

    -Che l’idoneità si raggiunga tramite un sistema a punteggio.

    Poi occorre che SIANO RIFORMATI E RIAGGREGATI I SETTORI SCIENTIFICI e non sia usata la bozza CUN fatta per il reclutamento “straordinario” mai attuato.

    LA SECONDA COMMISSIONE DOVREBBE POI ESSERE VINCOLATA AL LAVORO SVOLTO DALLA PRIMA COMMISSIONE NAZIONALE

    INOLTRE IL MINISTERO DOVREBBE TROVARE IL MODO DI VIGILARE SUL 2008

    COME SARANNO SPESI I SOLDI PER I CONCORSI?

    QUANDO SARANNO ASSEGNATI I 40 MILIONI DI COFINANZIAMENTO PER I RICERCATORI? SIGNIFICA CHE DOVREBBERO ESSERCI NEL 2008 3000 CONCORSI COFINANZIATI.

    MA POI CON LO SBLOCCO DEI CONCORSI DA ORDINARIO E ASSOCIATO PERCHE’ LE FACOLTA’ DOVREBBERO FARSI COFINANZIARE I POSTI DA RICERCATORE E NON CONTINUARE CON LA POLITICA DEGLI AVANZAMENTI DI CARRIERA?

    GLI AVANZAMENTI DI CARRIERA HANNO UN COSTO PARI O INFERIORE AD UN POSTO DA RICERCATORE ANCHE SE COFINANZIATO?

    COSA FARA’ IL MINISTERO?

  4. […] concorsi da associato e ordinario, con le vecchie regole. Parallelamente è stata presentata una legge delega per la riforma dei concorsi universitari. Difendendosi dalle accuse dell’ANDU di non aver […]

  5. priedavat ha detto:

    Lettuta consigliata per chi, come me, non conosce il mondo accademico molto a fondo:

    http://drpsycho.livejournal.com/193279.html

  6. Giulio ha detto:

    Caro Mussi,

    sono così stanco a furia di pubblicare, sgobbare in laboratorio, studiare, scrivere progetti, domande per concorsi da ricercatore, sentire tutte le sue balle che le prometto solennemente che, una volta avuto il posto, mi siederò per un mese davanti alla scrivania, penserò e rimarrò in malattia fino alla pensione.
    Buon anno baffone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: