Continuano gli incontri ravvicinati

Il terzo della serie di incontri con i responsabili delle politiche
universitarie dei partiti, quello con il prof. Beniamino Brocca dell’UDC, si
svolgerà martedì 18 Marzo alle ore 15:00 in aula Parravano, nel vecchio
edificio di chimica. Dopo l’annullamento di tre giorni fa, l’incontro con il
PD si svolgerà con tutta probabilità giovedi’ 27 marzo, sempre alle ore 15 e
sempre in aula Parravano.
Riepiloghiamo:
Martedi’ 18 Marzo, ore 15, aula Parravano (primo piano del vecchio edificio
di chimica, piazza della Minerva)
incontro con il Prof. Beniamino Brocca (UDC, responsabile scuola e
università)
Giovedi’ 27 Marzo, ore 15, aula Parravano (primo piano del vecchio edificio
di chimica, piazza della Minerva)
incontro con il prof. Giuseppe Tognon (PD, area Sapere, Responsabile settore
Università) e con Agostino Megale (Forum del Lavoro del PD)
Annunci

One Response to Continuano gli incontri ravvicinati

  1. Fabio de Nardis ha detto:

    Carissimi. Tornando al nostro comunicato sullo sblocco dei concorsi ho ottenuto la firma anche di Verdi e Sinistra Democratica. Quindi La Sinistra Arcobaleno tutta chiede un decreto d’urgenza che reiteri al 30 Giugno la scadenza per i bandi.

    COMUNICATO CONGIUNTO
    PRC-PdCI-SD-Verdi: “subito un decreto d’urgenza che sblocchi i concorsi per ricercatore universitario”

    Rifondazione Comunista, il PdCI, i Verdi e Sinistra Democratica denunciano con forza l’atteggiamento della Corte dei Conti che per la seconda volta ha bocciato, con rilievi che ci paiono inconsistenti sia dal punto di vista tecnico che giuridico, il nuovo regolamento per il reclutamento dei ricercatori, malgrado il parere positivo del Consiglio di Stato.

    In questo modo la Corte dei Conti si rende responsabile del blocco delle procedure di reclutamento che se effettuate ridarebbero ossigeno a una situazione di precariato intellettuale che nell’Università italiana è diventata intollerabile.

    Per questo il PRC, il PdCI, i Verdi e SD sostengono la necessità di rilanciare con forza la legittimità formale e l’importanza politica di questo regolamento e ritengono opportuno che il Governo, dopo aver effettuato le opportune correzioni, rimandi alla Corte il nuovo regolamento consentendone l’approvazione, e il conseguente sblocco dei concorsi, entro quaranta giorni.

    Al contempo ritengono però necessario che il Ministro dell’Università e della Ricerca consideri la fattibilità di un decreto d’urgenza che sposti almeno al 30 giugno (anziché al 1 marzo) il limite temporale per bandire concorsi con la vecchia normativa, consentendo a tutti gli Atenei di utilizzare i fondi predisposti per il reclutamento straordinario.

    Ritengono inoltre necessario che il Ministro dell’Università e della Ricerca solleciti tutte le presidenze degli Enti Pubblici di Ricerca (EPR) a richiedere immediatamente al Ministro della Funzione Pubblica l’autorizzazione, malauguratamente reintrodotta dal decreto “Milleproroghe”, alle assunzioni derivanti sia dalla stabilizzazione del precariato sotto specifici requisiti, sia dallo sblocco del turn-over negli EPR e che questa autorizzazione sia immediatamente concessa, mantenendo fede a quanto il Centro-Sinistra ha unitariamente deliberato con le leggi Finanziarie del 2007 e 2008.

    Fabio de Nardis, Dipartimento Nazionale Università e Ricerca – Prc-Se
    V. Francesco Polcaro, Dipartimento Nazionale Università e Ricerca – PdCI
    On. Tommaso Pellegrino, Responsabile Università e Ricerca – Verdi
    On. Alba Sasso, VII Commissione alla Camera – Sinistra Democratica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: