Mussi se ci sei batti un colpo (ovvero l’alternativa possibile alla bocciatura del Nuovo Regolamento)

Il blocco dei concorsi da ricercatore è un blocco “fittizio” creato ad arte da chi non vuole i concorsi da ricercatore. Le soluzioni ci sono e sono molte (leggete gli ultimi commenti)…..
non ultima questa che forse darebbe un senso al ministero Mussi (presa dalla risposta a un post):

“Se il governo e Mussi avessero veramente a cuore questo NR potrebbero costringere la corte dei conti a registrarlo con riserva. Difatti vale la seguente procedura pubblicata sul sito della CdC:

Nel caso in cui il controllo riguardi un atto governativo, ai sensi dell’art. 25 del T.U. n. 1214 del 1934, l’amministrazione interessata, in caso di rifiuto di registrazione, può chiedere un’apposita deliberazione da parte del Consiglio dei ministri, il quale, a propria volta, può ritenere che l’atto risponda ad interessi pubblici superiori e debba avere comunque corso.
In questo caso la Corte dei conti pronuncia a Sezioni riunite, le quali, ove non ritengano venute meno le ragioni del rifiuto, ordinano la registrazione dell’atto e vi appongono il visto con riserva.
L’atto registrato con riserva acquista piena efficacia, ma può dare luogo ad una responsabilità politica del Governo, in quanto la Corte trasmette periodicamente al Parlamento l’elenco degli atti registrati con riserva.

Mussi batti il primo e l’ultimo colpo…….sei ancora in tempo per evitare di passare alla storia come il più velleitario e fallimentare ministro dell’Università che si ricordi.”

Annunci

44 Responses to Mussi se ci sei batti un colpo (ovvero l’alternativa possibile alla bocciatura del Nuovo Regolamento)

  1. Carlo ha detto:

    Stoned,
    questo post mi sembra intempestivo.
    Come ha scritto 10annidiprecariato, l’idea di Sergio è acuta, ma non tiene conto della situazione.
    La registrazione con riserva da parte della CdC non rientra negli atti adottabili da un Governo sfiduciato. Non si tratta infatti di un atto di ordinaria amministrazione.
    D’altronde, quale Governo dovrebbe prendersi la responsabilità politica, visto che l’attuale fra qualche giorno svanirà nel nulla?
    L’unica strada praticabile per evitare il blocco è l’adozione immediata “di un decreto-legge che autorizzi lo svolgimento dei concorsi da ricercatori con le vecchie regole e che a tal fine renda utilizzabili le somme stanziate in finanziaria per gli anni 2008 e 2009”.

  2. Mussibattiuncolpo ha detto:

    Mussi l’unico colpo che devi battere è quello del pugno sul tavolo dopo che hai scritto la lettera di dimissioni. Basta con le pagliacciate, fuori l’incompetente dal ministero !

  3. la capra ha detto:

    Chiede ad un ministro dimissionario di dimettersi!!! Bella prospettiva politica non c’è che dire….

  4. marino ha detto:

    anche io credo che la proposta di Sergio non sia una proposta concreta e non credo che la rete dovrebbe farla sua. Sarebbe molto più semplice chiedere che il Ministro faccia un decreto che renda nuovamente valide le vecchie norme.
    Tanto ormai è tardi per le rivoluzioni e lui mi sembra abbia altro cui pensare

    Ad oggi tutto quello cui possiamo aspirare è che riprendano i concorsi subito

  5. 10annidiprecariato ha detto:

    Grazie Carlo e Marino. Ribadisco che è urgente una nostra presa di posizione ufficiale per richiedere l’adozione del decreto-legge. E’ urgente: residuano solo due Consigli dei ministri. Poi la palla passa al nuovo Governo e inevitabilmente si produrrà un blocco.
    E’ il momento di una presa di posizione forte, di una manifestazione in massa.
    Ora o mai più!

  6. 10annidiprecariato ha detto:

    Il post è intempestivo e dannoso: continua a dare alibi a Mussi!
    E vi prego, basta con le richieste di dimissioni di Mussi: è stato un pessimo ministro, ma il Governo si è già dimesso. Abbiamo pochi giorni ancora per muoverci, prima dell’incerto, un nuovo Governo, che avrà bisogno di mesi (anni?) per studuiare un nuovo sistema di reclutamento.
    E’ il momento della concretezza!

  7. lupo ha detto:

    10annidiprecariato concordo su tutta la linea
    richiesta di decreto-delega
    e manifestazione di Massa

    subito!!!!

  8. 10annidiprecariato ha detto:

    Chi può scriva un post!

  9. oibò ha detto:

    Caro la capra,

    è evidente che le dimissioni sono un gesto puramente dimostrativo, ma significatvo e soprattutto di decenza minima per un ministro incapace e borioso come non mai. Se la Moratti avesse combinato un decimo dei disastri che ha creato la micidiale coppia Mussi-Modica a quest’ora ci sarebbe la gente con la forca in piazza. La verità è che la Rete è obnubilata dal punto di vista ideologico e politico, e non è capace nemmeno di distinguere i propri interessi da quelli di partito.

    Oibò

  10. 10annidiprecariato ha detto:

    ragazzi, ma è possibile che non riusciamo a mettere da parte le polemiche, le posizioni vetero-ideologiche? Possibile che non troviamo motivo di unità e forza corporativa neanche ad un centimetro dal precipizio???????

  11. la capra ha detto:

    “Se la Moratti avesse combinato un decimo dei disastri che ha creato la micidiale coppia Mussi-Modica”…

    MA SCHERZIAMO.

    Ma lo sai che la moratti è legge dello stato? Ma lo sai che la moratti ha regalato palate di milioni di euro alle più impresentabili e finte università d’Italia? Ma lo sai che grazie alla moratti c’è gente che si è laureata per il solo fatto di lavorare in un minitero? Nel 2013 i ricercatori in esaurimento a chi li dobbiamo? E il moltiplicarsi di contratti precari? Vatti a rileggere la legge….

    Vedo che qualcuno ha la memoria corta. Mussi e Modica saranno pure fallimentari, ma la moratti … mah.

    10annidiprecariato queste non sono posizioni vetero-ideologiche, questo rischia di essere il nostro domani

  12. Bombadillo ha detto:

    ..de Nardis, se ci sei batti un colpo!
    Buona notte a tutti.

  13. Fabio de Nardis ha detto:

    de Nardis c’è, il colpo lo batte ma sono impegnato in esami. 40 ieri, 40 oggi. Vi prego di scusarmi ancora per un po’. Al momento non ho neanche il tempo di leggere i vostri post. Mi impegno a farlo nel pomeriggio … ciao
    F.

  14. barbablu e le favole di mussi ha detto:

    la capra togliti i paraocchi e straccia la tessera di partito, sei più credibile.

    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI
    MUSSI DIMETTITI

  15. Cagnolo ha detto:

    Anche io credo che in questa emergenza sia il caso di spingere per qualcosa di concretamente raggiungibile, soprattutto per non offrire alibi dinanzi a una richiesta troppo “smontabile” come la registrazione con riserva da parte della CdC.
    Tappiamoci il naso, chiediamo il decreto-legge e usciamo da questo pantano.
    E poi vediamo dove andrà il nuovo governo. Cercando di non far più passare una cosa simile a quella che stiamo vedendo adesso.

  16. stoned ha detto:

    IL POST SEGUE LA LINEA DELLE MAGGIORI ORGANIZZAZIONI DEI DOTTORI DI RICERCA E ANCHE DELLA RNRP

    Mi spiego.

    Il sistema Berlinguer ha prodotto solo danni pochi soldi e scambio dei favori.

    Oggi con la riapertura dei concorsi con doppia idoneità se si riattiva la Berlinguer accadrà che le province bandiranno per le prime due fasce e poi per fare le commissioni scambieranno favori con i baroni delle grandi città.

    Risultato

    Pochi soldi pochi concorsi scambio di favori.

    Occorre un sistema nuovo occorre qualcosa che modifichi la situazione esistente.

    Il NR ha dei problemi come i SSD a macchia di leopardo o i rilievi buffi della CdC magari porterà via tempo per l’applicazione

    ma noi dovremmo essere critici con la berlinguer !!!!!!

    E’ strato il disastro e per i figli del popolo ha significato la quasi impossibilità ad accedere a posizioni dirigenziali nell’Università!

    Allora cosa fare?

    A questo punto ci sonoi diverse strade e non ultima il pugno duro e di Mussi che secondo me doveva applicare già da due anni Mussi non ha prorpio capito un c.azz.

    di come si deve trattare con CUN e CRUI occorre far in modo che la loro unica via di uscita sia il suicidio.

    Invece è accaduto che con i suoi sistemi barocchi Mussi si è fatto suicidare dai Baroni.

    Per cui cari colleghi un po’ di critica prima di richiedere senza se e senza ma la legge VBerlinguer fatta ad uso e consumo dei potentati locali.

    Ma voi siete sicuri che sarete reclutati con la Berlinguer e pochi fondi?

    Direi che per la maggior parte dei precari non cambia nulla occorrono investimenti e regole migliori! Subito

  17. forumtoys ha detto:

    I precari delle università di Bologna, Milano e Pavia stanno preparando un comunicato in cui si chiedono le immediate dimissioni di Mussi. Sono aperte le adesioni.

  18. Carlo ha detto:

    Stoned,
    posso anche essere d’accordo con quello che dici, ma che senso ha chiedere una cosa che non si potrà comunque ottenere (la registrazione con riserva).

    Mi ripeto. Finora abbiamo passato il nostro tempo (di mesi!) ad appassionarci alle sorti del NR. Ora basta.

    Chiediamo l’abolizione dei contratti-vergogna/precari. Subito.
    Poi se vorranno fare andare avanti la macchina, dovranno trovare loro una soluzione.

  19. Sergio ha detto:

    Il governo sfiduciato resta in carica per l’ordinaria amministrazione e le urgenze.
    Un decreto legge che sblocchi i concorsi o la registrazione obbligata con riserva sono entrambi provvedimenti di urgenza.
    Se in governo decide di deliberare i due atti sono quindi equivalenti.

    Da ciò penso che Mussi dovrebbe fare l’unico gesto dignitoso degli ultimi 22 mesi ovvero imporre il NR.
    Il terrore di CUN CRUI USPUR CIPUR et al. per il NR, l’ostilità alla procedura di implementazione e i mille bastoni tra le ruote che hanno frapposto (CdS e CdC docet) sono figli della loro certezza della quasi immodificabilità delle norme pubblicate in Gazzetta Ufficiale. Appena entrato in vigore il NR troverà difensori tra gli stessi osteggiatori attuali perchè altererà le regole della gestione del potere, favorendo alcuni e ridimensionando altri.
    Non è fantapolitica ma realismo.
    Abrogare norme in vigore è difficilissimo in Italia, solo un governo come il Berlusconi 2001 con 180 parlamentari di maggioranza tra camera e senato è riuscito a cancellare con unt ratto di penna norme già in vigore.
    Dubito fortemente che una condizione similare si riproporrà.

    Mussi imponi il nuovo regolamento…..coraggio

  20. Bombadillo ha detto:

    ..bravo stoned, condivido completamente, a me la Berlinguer fa schifo!
    Per barbablu e forumtoys: secondo me, se Mussi si dimette oggi, noi non ci guadagnamo niente, e lui non ci perde niente (è già dimissionario), e continuerà a fare politica; che invece porti avanti quello che ha sostenuto per due anni, così, se il N.R. regge, io gli farò una statua di oro (finto, chè per quello vero non ho i soldi), perchè sarà stato il primo a cambiare davvero qualcosa nell’Università italiana, mentre, se poi non regge – e, cioè, viene annullato dalla magistratura amministrativa -, DEVE CHIEDERE SCUSA PUBBLICAMENTE E RITIRARSI A VITA PRIVATA, altro che fare il leader di partito!
    Scegliamo la via della responsabilità, se Mussi si dimentte oggi, o comunque non si registra il N.R. con riserva, nessuno pagherà davvero per questa situazione sciagurata!

  21. cinippo ha detto:

    ma la volete capire che la via del NR è definitivamente chiusa ? stiamo ragionando sul niente ! comunque vada mussi ha fallito

  22. Carlo ha detto:

    Il NR è spacciato, ma – lo dico per Bombadillo, Stoned e gli altri che ci speravano – anche se fosse passato non avrebbe risolto un tubo (eufemismo).
    Lo abbiamo detto in tanti, non lo ripeto.

    Se i concorsi continuano a farli con il contagocce, altro che NR, rimaniamo precari a vita.
    Quello che servono sono due cose:
    1. abolizione dei contratti precari (contratti vergogna!);
    2. nuovi concorsi (tanti quanti ne servono; non uno di più).

    A quel punto – ci potete scommettere – un regolamento vale l’altro.

  23. Precarioemigrante ha detto:

    Sono d’accordo con Carlo.
    Capisco che tutti quanti abbiamo la sensazione (e forse anche di più) che stiamo affogando e nessuno tenta di tenderci la mano, ma sperare dopo tutto il casino che hanno fatto M&M negli ultimi due anni si svegliano nell’ultima settimana di vita di questo governo, mi sembra utopismo allo stato puro.
    Anzi vi pongo un quesito, ma secondo voi l’emendamento sul milleproroghe che di fatto ha bloccato i concorsi, è stato fatto perchè erano sicuri che il NR passasse all CdC oppure, seconda opzione, perchè già si sapeva che non sarebbe passato e di fatto bloccava i concorsi per ricercatori ma sbloccando i concorsi per associato e ordinario, con l’aggiunta della doppia idonietà sempre sul milleproroghe, di fatto permette d’incanalare tutte le risorse verso quest’ultimi concorsi?
    Il dubbio della “bastardata” mi sorge perchè dopo che la Cdc aveva sollevato dei dubbi sul NR prima di natale (non ricordo la data), M&M lo hanno rimandato per la seconda volta alla CdC senza in pratica cambiare nulla di quanto già sollevato dalla CdC, per cui anche loro esrano consci che le probabilità che passasse fossero veramente poche.
    Pensare male………….

  24. Bombadillo ha detto:

    ..non lo so Carlo, secondo me il problema non è tanto la quantità, ma la qualità.
    La cosa più importante, cioè, non è quanti ne passano, ma che quelli che passano siano effettivamente i migliori. Non dico che il N.R. avrebbe garantito questo, ma almeno, per la prima volta, si andava in quella direzione, perchè si sarebbero chiamate a valutare, in sede nazionale, persone che non sarebbero state in conflitto di interessi, e che, magari, proprio perchè di un settore diverso, si sarebbero concentrate più su dati oggettivi (numero delle pubblicazioni e prestigio delle relative sedi editoriali), che su delle strumentali pseudo-valutazioni di merito (del tipo: Tizio dev’essere tenuto in grande considerazione per un eventuale concorso da ricercatore, perchè ha scritto il primo capitolo della tesi dottare ed è veramente molto buono). Ti rendi conto? Il primo capitolo della tesi dottorale, cioè niente!! Io sono stanco di questo schifo, e quindi me ne …. dei concorsi con la Berlinguer.

  25. Carlo ha detto:

    Bombadillo,
    capisco la tua rabbia e non posso che convenire sulla questione della qualità. Ma – scusa se insisto – il punto è un altro: oggi la macchina universitaria si muove, per oltre il 50% della sua forza, grazie all’energia dei ricercatori/docenti precari. E’ questa la vergogna.

    Se riuscissimo a smantellare questo sistema perverso – che non può durare all’infinito – il problema di quale regolamento sarebbe (quasi) ininfluente.
    La soluzione è elementare; ed è sotto gli occhi di tutti. Solo che, distratti da quella sorta di miraggio che è il Nuovo regolamento, non siamo più in grado di riconoscerla.

    Inoltre, finora non siamo stati mai ascoltati o peggio siamo stati presi in giro. Se dobbiamo chiedere qualcosa, non accontentiamoci delle briciole, ma chiediamo tutto.

    A questo punto, bisogna:
    1. impedire a tutti i costi il Blocco (non si può mai sapere cosa accadrà con il prossimo governo);
    2. pretendere la fine dei contratti precari;
    3. chiedere che siano banditi tanti posti quanti ne occorrono per far funzionare la macchina – e non uno di più.

  26. Carlo ha detto:

    P.S. Il Nuovo regolamento è un metodo.
    Se cambi il metodo, ma gli attori sono sempre gli stessi non cambierà il risultato – puoi scommetterci!

  27. BB ha detto:

    de Nardis,

    ci fai sapere cosa succede al Ministero? Ha sortito qualche effetto il tuo comunicato stampa? cos’altro si tenta?

    buonanotte

  28. gravino ha detto:

    Mussi cosa aspetti a dimetterti ? E’ Pasqua ! Cosa credi, che il Nuovo Regolamento resusciti dopo tre giorni dalla bocciatura della CdC?

    MUSSI DIMETTITI

  29. la capra ha detto:

    Ieri si è chiuso il consiglio dei ministri. Nulla da parte di Mussi. Dopo questo ce ne sarà solamente un altro. A questo punto mi pare che proposte di qualsiasi natura si scontrano con l’incapacità e la sordità di ministri e collaboratori.

    Solo l’avvio di una nostra mobilitazione può forse dare qualche risultato… siamo ancora in attesa di proposte serie di lotta

  30. gravino ha detto:

    Ripeto: come prima cosa dobbiamo chiedere, almeno per dignità, le dimissioni immediate del ministro ! Ragazzi levatevi i paraocchi di partito, ne va del nostro futuro ! Il primo passo è chiedere le immediate e irrevocabili dimissioni del responsabile di questo disastro ! Lo so che è un atto puramente formale, ma comunque è un SEGNALE che esistiamo ancora, o qualcuno la notte piange sotto le coperte perchè la rivoluzione di sinistra che ha sognato non si è avverata ?

    SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  31. Fabio de Nardis ha detto:

    Ragazzi. Chiamo subito il Ministero (tra le altre mille cose che sto cercando di fare!!!) e vi faccio sapere. Una cosa. Come vi accennavo il 3 aprile stiamo organizzando a Roma (PRC_PDCI_SD_VERDI) una iniziativa nazionale su Università e Ricerca. La mia idea è di focalizzarla proprio sulla questionestudentesca da un lato e sulla questione della precarietà dall’altro. Mi piacerebbe che uno/una di voi fosse tra i relatori. Mi piacrebbe portasse la posizione della rete e cominciassimo ad avviare un discorso sulla elaborazione di un progetto comune e fattibile che si possa tradurre in una proposta di legge che faremo presentare ai nostri parlamentari all’inizio della prossima legislatura costruendoci sopra una grande battaglia politica negli atenei italiani. Vi lascio il mio telefono 339 3622420. Avrete capito che la mia idea è di strasformarla in un confronto costruttivo. Non sono interessato alla propaganda elettorale. Delegate qualcuno a parlare a nome di tutti e poi venite pure tutti ad assistere e intervenire (infatti lasceremo comunque uno spazio per gli interventi e la discussione). Mi raccomando, è una cosa molto importante.
    Ciao
    F.

  32. Nicola ha detto:

    Pare stia per uscire, oggi, una nota MIUR con la quale viene spiegato che eventuali bandi di concorso per il reclutamento per i ricercatori universitari, con riferimento ai posti non cofinanziati, potranno essere emanati applicando le “vecchie regole”, mentre, fino all’entrata in vigore delle “nuove regole” non si potrà procedere alla assegnazione delle somme della seconda annualità del piano straordinario di reclutamento dei ricercatori.

  33. Nicola ha detto:

    la notizia trapela dalla riunione del CUN di oggi!

  34. Bombadillo ha detto:

    Caro de Nardis,
    con tutto il rispetto per la tua parte politica, ma cosa vuoi che interessi, a chi non fa politica attiva, un progetto di legge presentato da un partito che, nel prossimo Parlamento, in ogni caso sarà di minoranza? Vi ricordo che ORA siete al Governo e che ORA potete essere deteriminanti, probabilmente per l’ultima volta (mi pare che abbiate a disposizione ancora un ultimo CdM). Si tratta, cioè, di un’occasione storica, forse più per voi, che per noi. Davvero, non ti rendi conto di quanto sia paradossale la tua richiesta/apertura? Chi vuoi che dia fiducia ad un progetto di una minoranza che non è stata capace di operare il cambiamento che voleva quando era maggioranza?
    Mica si parla di fondi (che possono pure non esserci), ma di regole concorsuali, se uno davvero lo vuole – ed è capace – le cambia punto e basta. Nel vostro caso – ve ne do atto -, non è mancata la volontà, ma se, alla fine, sarà mancata la capacità da maggioranza, figurati da minoranza.
    Reagite ora che potete, altro che progetti di legge simbolici, e battaglie negli atenei che non possono portare a nulla di concreto!
    Se, poi, non farete nulla, ed alcuni precari dell’Università continueranno a votarvi, allora vuol dire che sono così ideologizzati che hanno perso il senso critico.
    Non si votano persone che si sono dimostrate inidonee al compito.

  35. Fabio de Nardis ha detto:

    Caro Bombadillo,
    dalle tue parole emerge una scarsa considerazione del ruolo dell’opposizione in Parlamento. Per te sarà pure inutile. Ma il fatto che in Parlamento ci sia una forza politica che assume in pieno progetti di riforma fatti con i prcari e per i precari non potrà che giovare a voi e alla discussione politica. A maggior ragione nel prossimo governo che sarà debolissimo e probabilmente privo di una maggioranza al senato. A te potrà pure non importare della nostra apertura, anche se apprezzo il fatto che tu stesso ti sia reso conto della nostra buona fede, spero però che non tutti la pensino come te. Credo ovviamente, che non essendo la RNRP un partito, debba cercare un confronto e una relazione con tutte le forze politiche nella speranza che le vostre proposte possano essere prese in considerazione. Io naturalmente posso parlare solo per la mia parte che, volente o nolente, con risultati buoni o mediocri, ha comunque fatto della lotta alla precarietà una questione identitaria. Detto ciò, che vuoi farci, chiedere a un comunista di non credere nella lotta politica e nella mobilitazione sociale, è come chiedere a un prete di non credere in Dio. Su questo non mi pare ci siano margini di mediazione. Dunque, rinnovo il mio invito. Ma vi prego di far presto.
    F.

  36. addio ha detto:

    Che ce se scarda er camparino….

  37. BB ha detto:

    de Nardis,
    siamo in attesa della tua telefonata la Ministero

  38. Bombadillo ha detto:

    Caro de Nardis,
    la mia scarsa considerazione non va al ruolo (critico e di controllo) dell’opposizione, ma va a chi pretende di fare, da minoranza, quello che non ha saputo fare come maggioranza, con tanto di Ministro competente del proprio partito: credo che il concetto fosse chiaro già prima, almeno per chi volesse intenderlo. Forse l’errore storico che avete fatto in Italia è stato proprio quello di andare al governo. Si vede che siete più bravi a parlare, che non a costruire. E la “figuraccia” rimane tutta la vostra: la quale – per inciso – consiglierebbe di assumere un atteggiamento meno critico, di fronte alla proposte altrui. Ribadisco il concetto: avete solo un ultimo CdM, poi vi daranno credito solo quelli – ammesso che ancora ce ne siano – così ideologizzati da aver perso il comune buon senso.

  39. marcofurioso ha detto:

    Bravo Bombadillo: era l’ora che qualcuno la dicesse chiara. De Nardis, al governo non avete combinato per noi un fico secco, cosa volete che ce ne freghi degli ennesimi, incocnludenti appelli e confronti e battaglie che vi apprestate a fare ? Siete ANCORA al governo! Se sie te ANCORA capaci di fare qualcosa fatelo ORA !!!
    ORA ! ORA !
    Altrimenti, caro De Nardis, facci il favore: non invitarci nemmeno a incontri, convegnucci, volantinaggi, ecc… perchè avete dimostrato non solo di non saper fare opposizione, ma soprattutto di non saper governare. E ve lo dice uno che, con il cuore in mano, vi votava! Ma ora, di fornte al disastro di cui anche la VOSTRA parte politica è responsabile (Mussi non è mica dell’UDEUR!!!!), col cavolo che vi ridarò la fiducia. E con me, ti assicuro, tante, tante, tante persone.
    Forse è meglio fare i rivoluzionari da fumetto che governare con le mani nel fango, vero ?

    Marco

  40. Fabio de Nardis ha detto:

    Non mi pare che Mussi faccia parte del mio partito. E’ il segretario di un movimentio poitico con cui oggi ci presentiamo alleati. E le alleanze politiche, volenti e nolenti non si costruiscono solo inn base alle politiche universitarie. Detto ciò la mia pressione continua, quotidianamente. Se poi preferite essere voi ideologici e invece di apprezzare uno sforzo, vi assicuro immane, continuate pure a parlare di inutilità politica del Prc, rivoluzioni mancate, e così via. In fondo la rabbia è di entrambi. Rischiate di non aggiungere però molto a ciò che già sento. Ma in fondo ciò che sento io conta solo relativamente. al momento ho aperto un contenzioso col ministero ma per dirla tutta, non ho l’impressione che possa uscirne qualcosa di buono. Oggi esce un comunicato stampa ministeriale che afferma che i concorsi con fondi propri delle università possono comunque essere banditi e svolgersi, perché i 20 milioni sono vincolati per legge al NR. Magra consolazione. Per voi e vi assicuro anche per me. A vostra disposizione per ogni possibile sfogo … ma questo mi pare fosse già piuttosto chiaro.
    F.

  41. stoned ha detto:

    Scusa Fabio ma che vuol dire “perché i 20 milioni sono vincolati per legge al NR”

    Non vorrei significasse che sono validi solo i concorsi già banditi solamente su fondi ordinari e ….quelli straordinari…

    Spero si tratti di una imprecisione.

  42. Johne483 ha detto:

    I have observed that in the world these days, video games include the latest popularity with kids of all ages. Periodically it may be extremely hard to drag the kids away from the games. If you want the best of both worlds, there are plenty of educational games for kids. Great post. dbdckbgkddac

  43. Johna956 ha detto:

    Thank you for every other informative blog. The place else may just I get that type of info written in such a perfect means? I’ve a project that I’m just now working on, and I have been at the glance out for such information. akebeaccbffk

  44. Johnc461 ha detto:

    I really like your writing style, fantastic information, thanks for putting up eeefckkdddad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: