Assemblea alla Sapienza…migliaia di partecipanti …Frati: meritocrazia e… sindacati…Gli studenti bloccano la Stazione Termini


Brevemente:  l’assemblea alla Sapienza si è tenuta all’aperto per impossibilità, sia della Aula di Lettere sia dell’Aula Magna, a contenere i partecipanti.

L’intervento del neo-eletto Rettore Frati c’è stato.

Frati ha dapprima esposto il suo punto di vista critico sia sui tagli  che sulla scarsità di risorse, è stato critico con la volontà di trasformare in fondazioni private le università …poi però ha chiaramente detto  che è personalmente contrario al blocco della didattica e che invece è favorevole ad una università meritocratica – che sappia usare bene le risorse e ne abbia di nuove …ha inoltre ricordato a tutti che lo strumento di protesta legittimo è lo sciopero generale del 14 Novembre e la manifestazione lo stesso giorno.

Certo non farà piacere ai sindacati confederali prima essere considerati degli outsider dell’accademia (ricordiamo che gli accademici  non vogliono essere contrattualizzati)…e ora essere riabilitati come i principali referenti per contrastare le politiche berlusconiane.

In altre parole Frati…ottima analisi …debole sintesi.

L’assemblea è dunque uscita dalla Sapienza in corteo, puntando il ministero dell’economia, dove una lunga sosta è stata necessaria per l’interminabile elenco di insulti meritato dal simpatico Tremonti.
Da lì, il corteo è ripartito verso p.le dei Cinquecento, ed ecco il blitz: in centinaia aggirano i poliziotti e occupano per una decina di minuti i binari 3 e 4 della Stazione Termini. Da lì il corteo è ripartito….
Che altri ci aggiornino sul seguito.

Annunci

6 Responses to Assemblea alla Sapienza…migliaia di partecipanti …Frati: meritocrazia e… sindacati…Gli studenti bloccano la Stazione Termini

  1. insorgere ha detto:

    ieri da Marzullo se non sbaglio c’era proprio frati…tra l’altro ha affermato che lui nelle commissioni di concorso ha sempre sostenuto i migliori – anche a discapito dei suoi allievi. sarà vero???

  2. Frater ha detto:

    Certo, che sarà vero! Voi ricercatori precari sempre pronti a dubitare della buona fede dei baroni, soprattutto se rettori: razzisti discriminatori…

    Anche il maestro di un mio amico, per es., ai concorsi sosteneva sempre i migliori, anche a discapito dei suoi allievi! perché gli scambi riguardavano sempre la sua famiglia. e mai gli allievi!?!

  3. antonio ha detto:

    Potere di chiamata diretta ai dipartimenti, sulla base del c.v, dei titoli e delle ricerche che si vorranno svolgere in quel dipartimento. Alle facoltà solo ruolo di rappresentaza: è così che funziona in tutto il MONDO.

  4. Bombadillo ha detto:

    Cari amici,
    io dico di capitalizzare l’esperienza della petizione. E di partire da quel risultato.
    Ovverosia, da quelle 1.000 firme prestigiose, raccolte in due settimane, su di un progetto specifico, sia a breve che a lungo termine.
    Risultato, per altro, che nessuno di noi sperava di raggiungere.

    In questo modo non risulteremmo affatto “cani sciolti”; mentre corriamo il rischio di risultarlo se ognuno di noi si mette a scrivere una cosa diversa, ad un giornale, o ad una trasmissione tv, a sua scelta.

    Partiamo, invece, dall’esperienza unificante della petizione.

    Questo è il fatto che andrebbe comunicato a Ballarò, ad Annozero, etc.,etc., nella speranza di essere invitati (e poi pensiamo a chi mandare):
    la triste storia della petizione ingorata sul merito universitario.

    Inoltre, scusatemi, ma secondo me l’idea di farsi rappresetnare da “tonino” dimostra che non crediamo di avere alcuna possibilità di farcela.

    Farsi rappresentare da “tonino”, infatti, è il modo più sicuro per NON farsi ascoltare dall’attuale Governo. A me non importa niente di andare contro Berlusconi&Co.
    Mi importa solo di tentare di raggiungere qualche risultato pratico. E siccome, attualmente, ci sono Berlusconi&Co. al governo, la nostra unica speranza di ottenere qualcosa è quella – che vi piaccia o meno – di dialogare con questi signori.

    Il muro contro muro serve a “tonino” per raccogleire i consensi degli anti-berlusconiani, e degli scontenti del PD, e pure dell’ex ainstra arcobaleno, ma a noi r.p. non servirebbe proprio a nulla.

  5. Sankara ha detto:

    E’ stato un corteo allegro e determinato. Almeno 5/10.000 persone (non so bene calcolare, quasi peggio dei numeri della questura).

    Il coro più gettonato? Un sacrosanto: “NOI LA CRISI NON LA PAGHIAMO!”

    Seguito da un profetico: “questa è la risposta dell’università, ci rubano il futuro, blocchiamo la città!”

    Ecco qui qualche video:
    http://tv.repubblica.it/copertina/termini-le-proteste-degli-studenti/25249?video
    http://www.agenziami.it/articolo/1656/Universita+Assemblea+e+corteo+alla+Sapienza+di+Roma+Occupati+i+binari+della+stazione+Termini/

  6. M & M ha detto:

    Scusate ma tutti questi Frati sono parteni???

    FRATI Alessandro ROMA “La Sapienza” Medicina e Chirurgia
    MED/27 SCIENZE NEUROLOGICHE
    FRATI Elena SIENA Medicina e Chirurgia
    MED/16 MEDICINA CLINICA E SCIENZE IMMUNOLOGICHE
    FRATI Francesco SIENA Scienze Matematiche Fisiche e Naturali
    BIO/05 BIOLOGIA EVOLUTIVA
    FRATI Giacomo ROMA “La Sapienza” Medicina e Chirurgia
    MED/50 DEL CUORE E DEI GROSSI VASI “ATTILIO REALE”
    FRATI Luigi ROMA “La Sapienza” Medicina e Chirurgia
    MED/04 MEDICINA SPERIMENTALE
    FRATI Paola ROMA “La Sapienza” Medicina e Chirurgia II
    MED/43 MEDICINA LEGALE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: