Ecco la relazione illustrativa del decreto!

Purtroppo ci sono troppi  punti oscuri senza il testo originale …tipo che fine fanno i concorsi espletati in questi giorni o quelli che hanno già le commissioni?

 

Scarica e in Bocca al lupo

 

 

 



Annunci

108 Responses to Ecco la relazione illustrativa del decreto!

  1. insorgere ha detto:

    scusatemi ma così com’è non si capisce na mazza.
    quali concorsi dovranno esser ribanditi?
    cosa vogliono dire i commi 5 e 6 per i ricercatori?

    possibile che non si possa vedere il testo del decreto?

  2. Rita ha detto:

    Roma, 6 nov. – (Adnkronos) – La CRUI (Conferenza dei Rettori delle Universita’ Italiane) esprime in un comunicato “un forte e pieno apprezzamento per il provvedimento appena varato dal Governo che affronta positivamente alcune urgenze fondamentali per la vita universitaria”.

  3. Pisacane ha detto:

    scrvere ai web master di http://www.governo.it!

  4. carbonaro ha detto:

    ragazzi spero che voi ve la passiate meglio
    nel mio ateneo (palermo), che (anche se di poco) supera il 90% ffo per il personale, non ci saranno concorsi

    ma io che colpa ne ho della loro mala gestione?

    naturalmente, guarda caso, i soldi del reclutamento straordinario andranno quasi tutti alle università del nord, che invece (eccetto casi limite di siena, pisa e poche altre) vantano bilanci più in ordine

    morale: le colpe dei padri ricadono sui figli!

  5. bartlindon ha detto:

    Ecco il video funzionante della Gelmini.

    Un commento: la commissione e’ sorteggiata, si, ma da una rosa di eletti; quindi le elezioni ci sono comunque. E considerate le esclusioni incrociate per non essere membri di piu’ concorsi, di fatto si puo’ sempre eleggere la propria commissione.

    Infine QUIle universita’ con spese del personale <90%; cominciate a preparare le domande… 🙂

  6. carbonaro ha detto:

    ah dimenticavo, resta la possibilità di una modifica del d.l. in parlamento, oppure (assai meno probabile) di posto bandito entro il 30 dicembre 2008 (secondo l’inciso della relazione illustrativa)

    allegria!

  7. insorgere ha detto:

    l’idea è che deve piovere solo sul bagnato

  8. insorgere ha detto:

    scusa carbonaro ma da dove si evince che si puo’ bandire entro il 30 dicembre anche se si è oltre il 90%?

  9. carbonaro ha detto:

    art. 12 comma 1 legge 31 del 2008 (lo richiama la relazione)

  10. insorgere ha detto:

    una piccola speranza:
    sono andato a rivedermi l’iter del decreto sul reclutamento straordinario 2007 (mussi). In un primo tempo anche in quel caso era previsto di destinare i fondi solo agli atenei virtuosi (sotto quota 90), poi ricorso di Firenze e proteste del cun costrinsero a distribuire fondi a tutti gli atenei.
    In quel caso si accertò che il limite era illegittimo.

    Ora mi chiedo, c’è stato qualche cambiamento normativo che renderebbe quel limite prima illegittimo ora legittimo? Oppure – speriamo – anche in questo caso il ministro e i suoi consiglieri si dimostrano inetti e incompetenti?

  11. paolo ha detto:

    Sapete se le elezioni delle prossima settimana sono sospese o se i professori iniziano ugualmente a votare i 12 da eleggere?

  12. insorgere ha detto:

    in conferenza stampa mary star ha detto che le elezioni slitteranno di qualche settimana…

  13. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    Per ora la partita l’anno vinta i rettori di AQUIS. Per chi volesse sapere quali sono
    http://www.aquis-universitas.it/allegati/bolognaforum/aquis.pdf
    vedere alla fine del documento. Sono molte del nord, ma che ne sono anche da altre zone d’italia compreso il sud

    La riforma dei concorsi è semplicemente ridicola. Le commissioni già elette rimangono tali.
    Ma tanto non cambierà nulla neanche nelle nuove commissioni. Non capisco la preoccupazione per la forma che assumeranno i concorsi da ricercatore. Pensate veramente che l’estrazione a sorte di commissari dentro lo stesso SSD possa cambiare le cose? Chi ha sempre maneggiato le commissioni continuerà ad esercitare le sue pressioni.

    @insorgere

    le università stanno continuando a bandire. A breve usciranno sulla GU i bandi della II Sessione 2008. Il problema è che quelle che non fanno parte di AQUIS non potranno chiamare i vincitori dei concorsi. Vedrete presto apparire tanti bandi sulla GU delle università AQUIS

  14. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    Per ora la partita l’hanno vinta i rettori di AQUIS. Per chi volesse sapere quali sono
    http://www.aquis-universitas.it/allegati/bolognaforum/aquis.pdf
    vedere alla fine del documento. Sono molte del nord, ma che ne sono anche da altre zone d’italia compreso il sud

    La riforma dei concorsi è semplicemente ridicola. Le commissioni già elette rimangono tali.
    Ma tanto non cambierà nulla neanche nelle nuove commissioni. Non capisco la preoccupazione per la forma che assumeranno i concorsi da ricercatore. Pensate veramente che l’estrazione a sorte di commissari dentro lo stesso SSD possa cambiare le cose? Chi ha sempre maneggiato le commissioni continuerà ad esercitare le sue pressioni.

    @insorgere

    le università stanno continuando a bandire. A breve usciranno sulla GU i bandi della II Sessione 2008. Il problema è che quelle che non fanno parte di AQUIS non potranno chiamare i vincitori dei concorsi. Vedrete presto apparire tanti bandi sulla GU delle università AQUIS

  15. Pisacane ha detto:

    Ho ascoltato la conferenza stampa…

    Ho letto le note illustratve

    Effettivamente non si capisce un c.a.z.z.o

    Credo che i decreti siano attuattivi della legge moratti ed è per questo che entrano in vigore.

    In conferenza Gelmini dice che non si annullano i concorsi nelle note si scrive che si annullano tutti i concorsi avviati e si devono ribandire

    La Gelmini dice che slitta tutto di qualche settimana…

    Ma cosa?

    i bandi le elezioni….

    Boh?

    Ancora poi non è girato il testo ! Da oggi pomeriggio….né CGIL, né Andu, né Cipur nessuno ha stampato pubblicato l’articolato fatto di 4 articoli!

    inviate mail ai webmaster di governo.it che mettessero un link con il decreto!

  16. insorgere ha detto:

    resta la questione di quota 90…perchè ciò che era illegittimo un anno fa ora è legittimo???

  17. paolo ha detto:

    X insorgere; da quello che leggo dovranno essere ribandit tutti i concorsi I e II fascia in corso

  18. Pisacane ha detto:

    GUARDATE CHE NON E’ POOSSIBILE FARE LE COMMISSIONI CON QUEI TIPI DI SORTEGGI PRCHE’ CERT SSD SONO TROPPO PICCOLI.

    DOBBIAMO LEGGERE l’ARTICOLATO PURE PER CAPIRE SE C’E’ UNA QUALCHE FORMA DI ACCORPAMENTO!!!

  19. insorgere ha detto:

    io mi domando perché mai non potevano passare direttamente al reclutamento nazionale….mi pare tutto surreale

  20. paolo ha detto:

    X Pisacane, ma ogni settore ha almeno 14 professori e quindi potrebbero esserci docenti sorteggiati che saranno più commissioni.

  21. insorgere ha detto:

    non è possibile essere in più commissioni nel corso della stessa tornata

  22. insorgere ha detto:

    a me risulta che non sia possibile essere in più di una commissione per tornata concorsuale

  23. Elena ha detto:

    E’ inutile scrivere al webmaster o protestare perche’ non viene “pubblicato” il decreto. Probabilmente la forma “definitiva” del decreto non c’e’! E’ la solita tattica usata finora (a cui Napolitano non ha saputo/voluto opporsi): si fanno circolare informazioni (e relazioni), si approva in CdM una “bozza di decreto”, si ricevono commenti/critiche/richieste di modifica/suggerimenti da parte delle varie lobby, si mette insieme il tutto e alla fine, solo alla fine, lo si manda per la firma al Quirinale e in Gazzetta Ufficiale.
    E’ un paesuncolo. Sicuramente non e’ un paese per giovani.

  24. cattivo maestro ha detto:

    cari collghe, ma possibile che siamo tutti così concentrati a voler migliorare il sistema che non abbiamo deprecato che CAZZO DI MINISTRO CI E? CAPITATO! Ma come si fa a ragionare di come migliorare l’Università senza osservare che questa è totalmente inadatta e impreparata! Si può migliorare l’Università con un Ministro così? Si può migliorare l’Università dentro un Paese che non condanna, non si indigna per un Ministro così???????????????
    CAZZO!

  25. paolo ha detto:

    Allora mi sa che la montagna ha partorito un topino

  26. insorgere ha detto:

    che mary star sia incompetente è drammaticamente ovvio. bastava vederla in conferenza stampa: era palese che non capiva di cosa stava parlando

  27. Anna ha detto:

    Mary star diceva: “come faccio a non avere a cuore la sorte dei miei coetanei precari?”
    Ma vaff…

  28. insorgere ha detto:

    il 14 dobbiamo chiedere le dimissioni del ministro

  29. cattivo maestro ha detto:

    Ma scriviamo tutti che vogliamo vedere il decreto! Queste cose vanno denunciate. Il Ministro Ronchi ha addirittura dichiarato che non è stato approvato nessun decreto!
    Ma in che Paese viviamo?
    Vogliamo denunciare tutto questo. Vogliamo denunciare, come io ho già fatto, che Repubblica continua a scrivere che il movimento ha vinto e che non è stato approvato alcun decreto sull’Università?

  30. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    @pisacane

    quando non ci sono commissari a sufficienza si passa agli SSD affini (esiste una lista da qualche parte). Alcuni strutturati del mio dip. fanno parte di un SSD in cui sono quattro gatti e in passato con più concorsi in contemporanea hanno esaurito gli ordinari e ne hanno eletti da altri SSD

  31. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    non è possibile essere in più commissioni nel corso della stessa tornata. questo è sicuro.

  32. carbonaro ha detto:

    scusate ma allora ai sensi del comma 7 dell’art.1 vanno ribanditi anche i concorsi di ricercatore in corso (anche quelli già votati)

    ma si può fare un decreto così???!!! 10 anni che studio legge e non cicapisco una mazza !! (sarà l’ansia che mi sta venendo per il pensiero che la mia vita è nelle mani di un putrido ufficio normativo ministeriale)

  33. Michele ha detto:

    Meraviglioso, mi sento in colpa perche` il mio ateneo e` sotto la soglia del 90%

    Divide et impera

  34. insorgere ha detto:

    caro MIchele, non ti sentire in colpa….quota 90 era stata messa come soglia anche da mussi per distribuire i fondi per il reclutamento straordinario, ma poi risulto essere illegittimo e furono costretti a dare i fondi a tutti.

    qui gira voce che è già in preparazione un ricorso di alcuni atenei sopra quota 90. e come è stato l’anno scorso vinceranno

  35. paolo ha detto:

    la relazione è molto s sintetica ed approssimativa; attenderei il testo definitivo per capire bene il suo contenuto. penso che per mezzanotte dovrebbe essere pronto se vogliono pubblicarlo sulla gazzetta di domani.

  36. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    tornerà tutto come era prima….
    …il ministero è guidato da una marionetta incapace

  37. insorgere ha detto:

    vorrei ricordare a tutti che al di là della cortina fumogena di cazzate elaborate con questo decretino, restano per intero tutti i tagli della legge 133….

    è la stessa operazione fatta con la scuola…per mascherare i tagli avevano inventato la manfrina dei grembiulini…

    non facciamoci incantare, dobbiamo pretendere la modifica della 133 e il superamento dei tagli!

  38. insorgere ha detto:

    dal sito di repubblica

    ROMA – Il decreto legge sull’Università varato oggi dal Consiglio dei Ministri dà una boccata d’ossigeno agli Atenei.

    Concorsi più trasparenti. Finora la commissione era formata da un membro interno e 4 membri eletti. Le nuove modalità prevedono che sarà eletto un pool molto ampio di professori all’interno del quale poi saranno estratti a sorte coloro che faranno parte della commissione che giudicherà. “Si evita così – spiega il ministero – il rischio di predeterminare l’esito dei concorsi e si incoraggia un più ampio numero di candidati a partecipare”.

    Con conti in rosso niente assunzioni. Si pone un freno alle gestioni finanziarie non adeguate di alcune università. Da oggi gli atenei con bilanci in perdita non potranno bandire concorsi per docenti o personale amministrativo.

    Dal 2009, tremila posti in più per ricecatori. Ci sono 150 milioni di euro per favorire il turn over.
    L’obiettivo è quello di favorire l’assunzione di giovani e diminuire l’età media dei docenti italiani. Incentivi dunque alle Università per favorire il pensionamento e l’assunzione di giovani docenti. Gli atenei potranno anche decidere di fare entrare solo giovani ricercatori arrivando quindi a 2 giovani ricercatori per ogni docente in pensione. Almeno il 60% delle assunzioni devono essere destinate ai nuovi ricercatori e le università che rinunceranno a trattenere i docenti oltre i 70 anni di età possono raddoppiare il numero dei posti per ricercatori.

    Agli atenei migliori 500 milioni di euro. Cinquecento milioni di euro (cioè il 5% del Fondo del Finanziamento Ordinario) saranno distribuiti alle Università migliori: quelle con produzione scientifica, organizzazione e qualità didattica migliori. Le università più virtuose saranno individuate attraverso i parametri di valutazione Civr, Cnvsu e modelli internazionali.

    Soldi a chi elimina corsi inutili. Saranno premiate con più finanziamenti, trasferiti direttamente dal ministero, le università che ridurranno sedi distaccate non funzionali e corsi di laurea in eccesso rispetto alle reali esigenze formative degli studenti e alle richieste del mondo del lavoro.

    Enti ricerca esclusi da blocco assunzioni. Gli enti di ricerca sono esclusi dal blocco delle assunzioni che è entrato in vigore per tutte le amministrazioni pubbliche.

    Concorsi già banditi fuori da turn over. I bandi di concorso per posti da ricercatore già banditi sono esclusi dal turn over. 2300 ricercatori dunque saranno esclusi dal blocco del turn over.

    Per studenti meritevoli 135 milioni di euro. Un incremento di 135 milioni di euro sarà destinato ai ragazzi capaci e meritevoli, privi di mezzi economici. Nel 2009-2010, con il nuovo finanziamento, tutti gli idonei in Italia avranno la borsa di studio e l’esonero dalle tasse. Sono 180 mila oggi i ragazzi idonei a ricevere la borsa di studio e l’esonero dalle tasse universitarie, ma solo 140.000 li ottengono.

    Residenze universitarie, 65 milioni. Sessantacinque milioni di euro sono destinati a nuove strutture. Si prevedono 1700 posti letto in più per studenti universitari.
    (6 novembre 2008)
    Scopri come ricevere sul tuo cellulare Repubblica Gold
    condividi .

  39. Anna ha detto:

    A proposito di tagli, posso informarvi con certezza che i tagli della legge 133 vengono addirittura aumentati per gli EPR nella finanziaria (composta solo di tabelle, ma cio’ basta) adesso in discussione alla Camera!

  40. insorgere ha detto:

    eccoli…c’era da aspettarselo…
    non facciamo fregare, non perdiamo tempo a discutere delle misure idiote e inutili contenute nel decretino di mary star. Quello è solo fumo

    il succo e la polpa stanno nella legge finanziaria!

  41. Paolo ha detto:

    Insorgere, mi sai dare qualche riferimento all’iter del reclutamento straordinario di Mussi di cui parlavi?

  42. cattivo maestro ha detto:

    C’è bisonogno di approvarle linee-guida così?
    Qual è il modello di Università di questo Governo?
    A che servono delle linee-guida che non chiariscono neanche l’idea generale che ha il Governo?

    «Le linee guida sono un documento programmatico di legislatura – ha spiegato Gelmini – che offriamo al dibattito con il mondo accademico e che sarà oggetto di discussione nelle commissioni competenti e nelle Aule parlamentari». Quattro le priorità delle linee guida:la riforma del reclutamento dei docenti e dei ricercatori, la riforma del dottorato di ricerca, un forte impegno sulla valutazione e riforma della governance.

  43. Michele ha detto:

    La differenza sostanziale è che per far vincere il proprio protetto, il barone di turno dovrà trovare qualche amico in più per la rosa dei commissari papabili.

    Poi dovranno mettersi d’accordo sui parametri internazionali, quali?

    Mi pare di capire che i 500 milioni di euro da distribuire agli atenei “virtuosi” non sono extra, ma provengono dal finanziamento complessivo.

    I 150 milioni di euro di cui parla repubblica, ma di cui non vedo traccia nella relazione illustrativa, sono aggiuntivi? Da dove provengono? I 3000 posti da ricercatore sono aggiuntivi?

  44. cattivo maestro ha detto:

    l’avevo detto che dovevamo chiedere di escludere totalmente i ricercatori dal blocco del turn over. Mi avete spiegato che i ricercatori non erano interessati a questo blocco. Colombo da Priverno e io a perdere pure tempo a scrivere un documento! Tempo perso!
    Non ci siamo voluti muovere e ora accontentiamoci di legge che i Rettori esprimo grande apprezzamento per questo d.l e che Repubblica dice che l’Onda ha fermato il Governo.
    Le nostre intelligenze dovrebbero vomitare rimorso e rabbia!

  45. Paolo ha detto:

    Non avere troppo rimorso. Hanno fatto quello che volevano fare. Tutto quanto e’ stato fatto per accontentare Bossi e Formigoni. Della vostra lettera se ne sarebbero fregati.

  46. cattivo maestro ha detto:

    Caro Paolo,
    qualche giorno fa ho chiesto ad una mia studentessa perchè continuava a protestare all’indomani dell’approvazione della riforma Gelmini sulla scuola e nonostante quella riforma non la interessasse direttamente.
    Lei mi ha risposto: “lo faccio perchè è importante per me”.
    Caro Paolo, oggi vorrei avere possedere la stessa forza e la stessa dignità della mia studentessa.
    Vorrei tanto poterti rispondere: “l’ho fatto perchè era importante per me”.
    Vorrei tanto che su questo blog potessimo tutti rispondere: “l’abbiamo fatto perchè era importante per noi”.

  47. Bogotà ha detto:

    Bene, i rettori ci hanno venduti; adesso vediamo cosa faranno studenti, sindacati e opposizione (anche se temo che se ne fregheranno o peggio che non ci capiranno un c.zo).

    L’unica (magra) consolazione sarebbe stata se non si fossero fatti nuovi ordinari nei prossimi anni… (con un turnover al 5%); invece sono in arrivo (tra ordinari e associati) ben 3.700 idonei!!! Ai quali bisognerà aggiungere quelli provenienti dai concorsi che saranno banditi entro il 31 dicembre!?! CHE SCHIFO!?!

    Una sola cosa buona bisogna riconoscere a questo Ministro: il fatto di aver ricompattato il gruppo dei ric.precari… mi sembra di poter dire che siamo finalmente dinuovo tutti d’accordo!

  48. Rosi ha detto:

    L’unica cosa da fare in questa situazione, provocata dalle LORO colpe, sarebbe quella di BLOCCARE almeno per 3-4 anni TUTTI i concorsi per associato ed ordinario ed utilizzare TUTTI i soldi del turn over per nuovi concorsi di ricercatore. E’ questo che dobbiamo chiedere. Nulla di meno. Ed in questo possiamo/dobbiamo coinvolgere gli studenti tutti ma anche tutti gli altri giovani precari, del pubblico come del privato. E’ ora di dire basta alla condizione di schiavitu’ in cui la generazione dei nostri padri ci ha confinato. I neri d’America alla fine hanno eletto il presidente degli Stati Uniti d’America. Noi almeno proviamo ad affrancarci!!!!!!

  49. paolo ha detto:

    Secondo me bisogna chiedere maggiore proporzione nelle richieste di personale.Comunque non dimentichiamo che quando un ricercatore diventa associato il suo posto viene dato ad un precario, quindi vanno anche bene questi passaggi interni.

  50. Lilly ha detto:

    UNIVERSITA’, MENO INSEGNAMENTI E CONTI IN REGOLA su http://www.ansa.it
    Riporto: entro la legislatura il 30% delle risorse dovrà essere erogato su base valutativa (già nel 2009 questa percentuale dovrà attestarsi al 7% di tutti i fondi di finanziamento). Si deve accelerare l’entrata in funzione dell’Agenzia della valutazione e attribuire da subito ai risultati della valutazione della ricerca un peso significativo nell’attribuzione delle risorse.

  51. Marco ha detto:

    Mi sono appena collegato al sito e non ho avuto modo di verificare se esiste una lista degli atenei virtuosi e non. Qualcuno mi può essere di aiuto?

  52. carbonaro ha detto:

    il ministero ci getta fumo negli occhi per cercare di calmare la protesta.ora potrà sempre dire: vi sbagliate, il decreto prevede proprio il contrario: tanto nessuno è in grado di capirci niente

    la solita politica italiana

  53. Bombadillo ha detto:

    Cari amici,
    non ci scaldiamo troppo sul niente.

    Appena avremo il testo del decreto davanti, potremo reagire con forza:
    in primo luogo, per chiedere che il reclutametno straordinario non sia minimamente scalfito dal blocco del turn-over;
    in secondo luogo, per chiedere che il sorteggio si svolga tra tutti i professori, e non tra una rosa di eletti.

    Mi pare straordinario che nessuno dei giornalisti abbia mosso queste due contestazioni.
    Solo uno ha fatto notare a quella ………… (liberate la vostra immaginazione) che la rosa non era di 15, come lei vantava, ma di 12; tuttavia non è andato oltre chiedendo il perchè della rosa.

    Qual è la morale della rosa?

    Semplice: tutto deve cambiare perchè tutto rimanga come è!

  54. Lilly ha detto:

    Quello che l’Agenzia ANSA riporta è il disegno di legge, fermo restando il contenuto del decreto legge per il quale, in ogni caso, gli atenei non in regola non potranno bandire concorsi da ricercatore o professore nè avranno diritto ad usufruire del fondo per il reclutamento straordinario.

  55. Bogotà ha detto:

    @Paolo,
    scusa ma secondo me qui ti sbagli. Se ho ben capito, nel passaggio da ricercatore ad associato si consuma una parte del fondo proveniente dal turnover; dunque, si spende una parte di quelle risorse che sarebbero invece potute andare alla strutturazione di un precario… o no?

  56. Lilly ha detto:

    Marco, vai al commento di bartlindon delle ore 8.55, troverai il link oppure vai al commento di Mino sul post precedente.

  57. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    @ Marco

    http://www.aquis-universitas.it/allegati/bolognaforum/aquis.pdf

    vai alle ultime due pagine della presentazione

  58. paolo ha detto:

    E’ vero che ogni due ricercatori che diventano associati si libera un somma per assumere un precario (50.000 euro annui cioè il costo di un nuovo ricercatore)

  59. Bogotà ha detto:

    Non capisco… un associato costa di più di un ricercatore. Da dove si dovrebbe liberare quella somma?

  60. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    @ Paolo

    ti sbagli. Quando si fa un associato non si liberà una risorsa da ricercatore perchè un associato vale due gettoni, ma viene bandito quando se ne ha uno solo a disposizione.

  61. Bogotà ha detto:

    @5 anni, non complicare le cose…
    ora mi sembra ancora più incasinato…

  62. paolo ha detto:

    Un ricercatore costa 50 mila, l’associato costa 75 mila e l’ordinario 100 mila annui. Ogni passagiio interno quindi viene a costare 25mila in più all’ateneo. Un nuovo ricercatore costa 50 mila.

  63. insorgere ha detto:

    per Paolo:

    sulla questieon quota 90 e mussi, vatti a vedere le due diverse versioni del decreto. la prima prevedeva di escludere gli atenei sopra quota 90, la seconda no…perchè nel frattempo qualche ateneo aveva fatto ricorso e aveva vinto

  64. Bogotà ha detto:

    Perfetto, con il turnover al 50%, se muore un ordinario si fa un nuovo ricercatore; se muore un associato si fa una frazione di nuovo ricercatore.

  65. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    @paolo

    per quanto ne so io da noi un ricarcatore vale 40 KEuro, associato 80 KEuro e ordinario circa 110 KEuro (a inizio carriera)

    Sarà che sono in una università AQUIS …

  66. Bogotà ha detto:

    … ma se un ricercatore passa ad associato si pappa 25 mila che potevano finanziare mezzo nuovo ricercatore (possibilmente ex precario!)

  67. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    coni il turnover al 50% della spesa (secondo quanto dice mary star) se elimini un associato fai un ricercatore, se elimini un ordinario 1.5

  68. Bogotà ha detto:

    @5anni,
    il virtuosismo (AQUIS) in questo caso sta nell’essersi fottuto 10 mila del ricercatore per darli all’ordinario!

  69. Lilly ha detto:

    Bogotà, ci sezionano e ci fanno entrare pezzo dopo pezzo, prima la testa poi il tronco…

  70. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    @bogotà

    temo di si

  71. Bogotà ha detto:

    Ma non è (quasi mai) vero che un ordinario pesa come 3 ricercatori!

  72. Marco ha detto:

    Dal Sole24Ore:

    L’abc del decreto Università
    di Nicoletta Cottone

    Concorsi di ricercatore già banditi fuori dal turn over. I bandi di concorso per posti da ricercatore già banditi sono esclusi dal turn over. La disposizione interessa circa 2.300 ricercatori.

    Trasparenza nei concorsi. Sarà eletto un pool molto ampio di professori all’interno del quale saranno estratti a sorte coloro che faranno parte della commissione. Lo scopo è quello di evitare il rischio di predeterminare l’esito dei concorsi. In pratica le commissioni saranno composte su base nazionale da 5 professori sorteggiati da una lista di 15 commissari eletti tra i professori ordinari del settore disciplinare del bando. Se il settore è costituito da un numero di docenti pari o inferiore a 15, la lista è costituita da tutti gli appartenenti al settore e viene integrata mediante elezione, fino a concorrenza del numero 15, da docenti di settori affini.

  73. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    … del resto sono così virtuosi 🙂

  74. Bogotà ha detto:

    Cara Lilly,
    meno male che ci resta lo spirito?
    Hai notato che oggi non litiga più nessuno?

  75. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    Chi è in SSD piccoli può sperare negli affini… forse

  76. Bogotà ha detto:

    @Marco,
    temo che ci sia un errore di stampa: si tratta di soli 320 posti da ricercatore (a fronte di ben 3.700 idoneità)!
    CHE SCHIFO!?!

  77. Lilly ha detto:

    @ bogotà
    yes, peace and love!

  78. 5annidiassegni..avuoto ha detto:

    Di solito se lo guardi in pubblicazioni, da noi un ricercatore medio (meglio se precario) pesa più di tre volte di un ordinario medio

  79. Marco ha detto:

    In un momento di tagli di corsi di laurea il nostro premier ne propone una nuova. Siamo messi bene 🙂

    http://www.corriere.it

    Obama: Berlusconi a PD, “si puo’ sempre prendere laurea del coglione”

    06 nov 23:00 Politica

    MOSCA – “Perche’ c’e’ qualcuno che ha obiettato? Uno puo’ sempre prendere la laurea del coglione quando vuole. Se uno vuole prendere una laurea pubblica ogni occasione e’ buona”. Cosi’ Silvio Berlusconi ha risposto a chi gli ha ricordato le critiche del Pd sull’affermazione fatta nei riguardi di Barack Obama. (Agr)

  80. Nessuna delle parti coinvolte:
    1) politica
    2) ricercatori precari

    vogliono di fondo delle riforme. Tutte e due le parti sono a “lavorare” su piccoli parametri della struttura attuale. Qualsiasi forma di riparametrizzazione del corrente sistema NON cambierà nulla. E’ evidente che tutto rimane fumoso, ed immobile.
    Nessuno otterrà nulla. Stessa cosa accadde con mussi…

    cmq il politco… di fondo, è una classe agiata… ed è mossa socialmente al massimo da motivi etico-morali…. ma i nostri politici li conosciamo… non mi aspetterei molto da loro. Per loro l’immobilismo è favorevole.

    Per noi no… noi in teoria le dovremmo volere le riforme… cosa c’è di peggio della nostra condizione attuale e/o futura? ma c’è sempre forza per quel mega-giro di distinguo che immobilizza tutto e tutti.

    Comincio a non credere più a motivi di cultura e/o idelogia nostrana… comincio a pensare che di fondo ci sono nella stragrande maggioranza solo interessi personali fra i ric. prec….

    Nella proiezione di quel pessimo futuro che ci aspetta… non riesco proprio più a capire come possa spaventare l’abolizione del valore legale del titolo di studio… rispetto ad una vita avvilente ed umuliante senza un soldo in tasca.

  81. Marco ha detto:

    320 sono nell’ultima sessione (credo I 2008), 2300 tra la II e la III del 2007. io l’ho interpretata così..

  82. Bogotà ha detto:

    @Marco,
    ho appena controllato sul motore del CINECA, crdo che tu abbia ragione…

    @Rivoluzione,
    almeno per una sera restiamo uniti: peace & love…

  83. Paolo ha detto:

    per insorgere
    grazie, ho trovato le due versioni

  84. si… uniti per cosa…?
    Ha un senso questo razzolare, quasi con avidità fra delle briciole?

  85. carbonaro ha detto:

    scusate, da me è morto proprio un mese fa un ordinario della mia materia

    sono allora nella condizione di avanzare pretese per un posto di ricercatore?

  86. Marco ha detto:

    Per Lilly e 5annidiassegni.. GRAZIE

    ma a questo punto non capisco come possa essere contento il neo-rettore de La Sapienza, visto che gli indicatori e AQUIS la Sua università non se la filano nemmeno!!

    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=304125&START=1&2col=

    Il rettore della Sapienza di Roma: soddisfatti “Prendo atto con grande soddisfazione del provvedimento presentato dal ministro dell’Istruzione, università e ricerca che risponde largamente alle aspettative che io stesso avevo posto come problema politico urgente: maggiore trasparenza e certezza sui concorsi, sblocco del turnover per le università e gli enti di ricerca, provvedimenti per gli studenti meritevoli, borse di studio per i giovani, fondi per l’edilizia universitaria, misure per le università caratterizzate da attività didattiche e di ricerca di alto livello, con la destinazione di stanziamenti significativi”. Lo afferma, in una nota, il Rettore dell’Università La Sapienza di Roma Luigi Frati. “Ci attendiamo adesso che – ha aggiunto – si prosegua con chiarezza sulla via della riforma, ad esempio introducendo norme premiali che consentano di valorizzare chi si impegna di più nella ricerca e nell’attività didattica”.

  87. insorgere ha detto:

    caro rivoluzione,

    posso anche esser concorde su alcuni problemi che poni, però ora è il momenti di continuare la lotta per far capire – innanzitutto agli organi di stampa – che non ci accontentiamo delel briciole.

    il decretino è uno specchietto per le allodole, serve al governo per dire che ha mediato ed è venuto incontro alle università. intanto i tagli della 133 rimangono e non è veramente in agenda NESSUNA riforma.

    questo dobbiamo ribadirlo chiaro. che la crui appoggi il decretino non mi stupisce, loro sono per lo status quo….e sono i nostri primi avversari.

    perchè non si pensa ad un bel comunicato stampa della rete? in cui si denunciano i limiti del decretino e si ricorda che stiamo lottando contro la 133 innanzitutto e che vogliamo una VERA RIFORMA di sistema?

  88. Marco ha detto:

    Frati detta gli emendamenti al decreto: norme premiali per univerasità con tatnti studenti e grandi/numerosi progetti di ricerca (come la Sapienza)

  89. insorgere ha detto:

    perché i rettori sono contenti?
    perchè per loro l’apertura di una discussione parlamentare sul futuro disegno di legge di riforma va benissimo! Lì avranno modo di fare le dovute pressioni….

    inoltre il decretino fumoso può aiutarli a gettare acqua sul fuoco delle proteste.
    non dimenticate che loro hanno strumentalizzato le proteste quando gli faceva comodo ma ora vogliono fortissimamente che si plachino.

    e noi, invece, dobbiamo andare avanti.
    TUTTI ALLA MANIFESTAZIONE DEL 14, E INTANTO CONTINUATE CON LE MOBILITAZIONI NEI SINGOLI ATENEI!

  90. cattivo maestro ha detto:

    Che gran pasticcio, Mariastella Gelmini!

  91. Se riesci a far sottoscrivere questi tre punti da una delegazione di ric. prec.:

    1) abolizione concorsi
    2) autonomia economica atenei
    3) abolizione valore legale titolo di studio

    E’ fatta…
    nessun politico potrebbe mai sottrarsi dalla riforma europea.
    Non ci sono tagli da fare… tutte riforme gratis… costo zero… l’unico costo lo pagheranno i baroni… che hanno goduto e godono di privilegi.

    Tutto il resto è solo vacuità.

    Ma io sono stanco di cantare le solite filastrocche…

  92. Marco ha detto:

    @ Marco (l’altro) & insorgere

    AVETE RAGIONE SONO UN INGENUO

    il problema è che il 99% dei media hanno recepito e trasferito pienamente il messaggio che voleva dare il governo e mi sà che gli studenti (parlo dei numeri) torneranno a casa..

  93. insorgere ha detto:

    @ marco:
    non ti preoccupare, gli studenti non sono cretini…stasera era prevista una bella assemblea per discutere il decreto e nuove azioni….da quello che mi hanno raccontato non torna a casa nessuno, anzi…

    precari e studenti sono più incazzati di prima: non vogliamo decretini, vogliamo che saltino i tagli della 133!

  94. Claudietto ha detto:

    Ma è questo il soggetto tanto soddisfatto del futuro decretuccio targato Gelmini?

    http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Il-barone-Frati/1477028/8/1

    Impressionante.
    C’è davvero una bella differenza tra quest’uomo ed altri rettori. Certo, nessuno dei rettori italiani brilla per doti morali, ma ciò che ho letto in questo articolo va oltre qualunque limite di decenza. Tremonti è uno che taglia con la scure, e non dovrebbe. Ma certa gente fa davvero venir voglia di usare la mannaja contro lo status quo…

  95. insorgere ha detto:

    @ Claudietto
    che frati sia un mafioso della peggior specie non c’era dubbio….

    possiamo fidarci di questa gente? certo che no, in ogni caso la scure di tremonti non colpisce frati – che non perderà ne il posto ne il suo potere – colpisce i precari che non avranno modo di entrare.

  96. scarlat ha detto:

    Ragazzi spiegatemi una cosa
    che ne sarà di quei concorsi a ricercatore banditi nella seconda sessione del 2007 per i quali si è votato a giugno scorso e che, per mancanza di un solo membro della commissione, attendevano le elezioni suppletive che si sarebbero espletate adesso a novembre insieme alle elezioni della prima sessione del 2008?
    anche quelli andranno con le nuove regole?
    la cosa non mi sembra giusta, se vanno con le nuove regole allora dovrebbero andare con le nuove regole TUTTI i concorsi banditi nella seconda sessione del 2007, anche quelli che si stanno espletando in questi giorni… secondo voi si può fare un ricorso?

  97. scarlat ha detto:

    Comunque… è il caso di dirlo… ragazzi miei che mega-confusione! non si capisce proprio nulla!

  98. questo grufolare fra i decreti mi innervosisce… mi sto trattenendo.

    Paradossale il nostro senso etico…

    Negli odiati stati uniti un nero diventa presidente, nella amata italia un classico furbetto diventa rettore del più grande ateneo d’europa.

    Svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  99. Untenured ha detto:

    Non ci sono speranze: il governo si prende gioco di noi e mette in mostra la sua imbarazzante nullità politica, i rettori corrotti (Crui, Aquis) ci hanno venduto, i giornali (Repubblica, Corriere etc.) credono alle balle che gli raccontano o le producono essi stesse le balle, gli strutturati che contano (CUN) attendono solo il momento giusto per eliminarci definitivamente.

    Il sistema italiano è irriformabile, tanto più da una ministra e un governo così miseri e infami e dai loro potenti fiancheggiatori.

    Siamo solo noi e gli studenti contro questo sistema!

    Per l’autonomia di studenti e ricercatori precari!

  100. papo ha detto:

    in rassegna stampa CRUI si può trovare link a decreto legge sole 24 ore.

  101. @untenured

    comincia da te stesso… chiedi cose reali… non sogni

  102. UnDocente ha detto:

    Invece di litigare … come i capponi di Renzo,
    se pensate davvero di poter incidere sul sistema “baronale”, premete tutti assieme per far saltare in sede di conversione del decreto-legge la norma sulla rosa degli eletti.

    Il sorteggio puro non è un rimedio assoluto, ma almeno attenua gli effetti distorsivi: non è certo così difficile per i “baroni” organizzare elezioni (se non per tutti) per quasi tutti i 12 della rosa da cui verrà tratta per sorteggio la commissione!

    Concentratevi, dunque, su poche richieste che soprattutto passino sul piano mediatico:

    NO ALLA ROSA DEGLI ELETTI; SI AL SORTEGGIO PURO !

    Molti auguri…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: