Reminder! Incontri e Tavole rotOnde sindacali a Roma

Giovedi` 4, ore 16.00 in aula 6 a Ingegneria, S. Pietro in vincoli , Via eudossiana 18. ASSEMBLEA Dott/ric+dolens-prec ODG (proposte): -Vertenze locali -Assemblea romana a Roma3 il 10/12 -Partecipazione alla conferenza stampa nazionale di presentazione dell’autoinchiesta e di denuncia della privatizzazione dell’ateneo di Siena (a Siena, 8 Dicembre) -Tavola Rotonda del 5 con FLC-CGIL a scienze politiche, ore 10. Proposta modalita` presidenza e nostro intervento. volantino5-12bn-small

Annunci

21 Responses to Reminder! Incontri e Tavole rotOnde sindacali a Roma

  1. Untenured ha detto:

    ma che fanno i precari di roma, fanno parlare tutta la nomenclatura sindacale, nelle sue varie articolazioni ufficiali e di base, e loro non prendono la parola?

    bah… forse il movimento sta veramente finendo..

  2. Muzio Scevola ha detto:

    A questa riunione di nomenklatura si parlerà del fatto che tutti i soldi andranno a finanziare i contratti Moratti a tempo limitatissimo? Si dirà che anche i soldi dei concorsi Mussi faranno questa fine? Ve lo ricordate, almeno, che si trattava di una legge per la stabilizzazione?
    O state facendo finta di niente? O la nomenklatura si è messa d’accordo con il governo per ottenere qualcos’altro, sulla pelle dei precari?

  3. Bogotà ha detto:

    Cari amici
    sto cercando di organizzarmi per venire a Roma per lo sciopero del 12.

    Qualcuno sta pensando di fissare un incontro per l’occasione?

    (Sankara, è forse prevista qualche assemblea Rnrp?)

    Grazie, Carlo

  4. France ha detto:

    @Muzio:
    In base a cosa pensi che tutti i soldi (del turnover) andranno nei contratti Moratti?
    In base a cosa pensi che i soldi dei concorsi di Mussi andranno nei contratti Moratti?
    In base a cosa affermi che la legge di Mussi era una stabilizzazione?

  5. Lilly ha detto:

    Vi segnalo sul sito http://www.flcgil.it la lettera aperta di un ricercatore ai mezzi di informazione, solo un brevissimo commento: le parole che avrei tanto voluto ascoltare e leggere in questi mesi su televisioni e giornali, una orgogliosa difesa del lavoro di ricerca svolto dalle Università ed un porre l’accento sui reali problemi (precariato e sottofinanziamento), lettera semplice, bella, efficace.

  6. France ha detto:

    @Lilly: dove, nel sito? Puoi fare copia e incolla qui della lettera?

  7. Untenured ha detto:

    @muzio scevola hai le idee confuse o vuoi fare confusione per rimescolare le carte? Delle due l’una…

    sarei curioso di sentire che cosa dicono un Panini o un Bernocchi su università & ricerca 🙂

    quand’io ero studente ci si autorganizzava e si esprimeva un punto di vista autonomo sulle cose, qui sembra si sia ostaggio dei capi e capetti sindacali

  8. Lilly ha detto:

    France, sul link ricercatori, la lettera è del 24/11/2008, il titolo è “Il vero e il falso sull’Università. Lettera aperta di un ricercatore ai mezzi di informazione”

  9. France ha detto:

    OK, letto. Ma alla TV e ai giornali interessano solo i gesti eclatanti e i casi umani…

  10. Lilly ha detto:

    Riguardo al decreto legge 180 non mi ha stupito più di tanto il riferimento ai contrattisti della legge 230/2005: che si voglia eliminare la figura del ricercatore a tempo indeterminato e sostituirla progressivamente con questo tipo di contratti a tempo determinato è cosa nota, la volontà di precarizzare definitivamente il nostro ruolo mi pare evidente, ma ho sempre avuto, a tale proposito, una curiosità personale: in Medicina e Chirurgia (correggetemi se sbaglio) è possibile accedere a questa tipologia di contratti con la sola specializzazione, che è notoriamente dedicata all’attività assistenziale, senza necessità di possedere titoli quali dottorato, borse post-doc, assegni etc, tra chi si è dedicato dopo la specializzazione a svariati anni di ricerca e chi è appena uscito da un corso di specializzazione si potrà scegliere o l’uno o l’altro non si capisce bene secondo quali criteri, perché nelle altre facoltà viene richiesto il dottorato o un equivalente e in Medicina no? Bah! Sarebbe questa la meritocrazia?

  11. Bombadillo ha detto:

    Infatti, Lilly, il punto critico, oltre a quello della precarietà, che tu giustamente sotolinei, è quello del doppio emendamento congiunto: da una parte hanno allargato il vincolo di destinazione dei fondi a questa figura, e dall’altro hanno esluso la stessa gigura dalle nuove regole. Mi pare doveroso insistere su entrambe le cose, perchè la seconda può comportare la “tentazione” di una moltiplicazione dei contrattisti, a discapito dei ricercatori, con evidenti conseguenze nefaste.

  12. lassie ha detto:

    non ho capito perché su sto blog non si legge da nessuna parte dell’assemblea dei precari di ateneo della Sapienza il 4 Dicembre alle 16:00 ad Ingegneria.

  13. Bogotà ha detto:

    Non ho capito perché su ‘sto c.zo di blog non si legge da nessuna parte delle nostre intenzioni circa lo sciopero generale del 12.
    In partic., mi chiedo 1. se non sia stata prevista un’assemblea dei precari (Rnrp/Apri); 2. se qualche bloggataro si stia organizzando per andarci.

  14. Carlo Pisacane ha detto:

    @lassie et Bogotà

    Nessuno è pagato per aggiornare sto cazzo di Blog.

  15. Bogotà ha detto:

    @ Pisakan, nun te ncazzà!

    Certo io non posso essere sospettato di ingratitudine nei confronti dei padroni di casa: ogni volta che mi è stata data l’occasione ho sempre sottolineato il grande debito che tutti noi dibattenti abbiamo nei confronti di “quella gran puttana” di Nora…. (cito da uno di voi).

    Il mio voleva essere un tentativo (un po’ insofferente) di sOndare i vari utenti circa il loro interesse ad un incontro pro sciopero generale.

    Chiarito l’equivoco, che mi dici di un’eventuale assemblea Rnrp per il 12?
    Grazie

  16. Ila ha detto:

    Vi segnalo l’articolo di oggi su La Stampa “Buttiamo la zavorra dei non-professori”. In breve, per “eliminare” i docenti «parcheggiati» nell’università italiana che non producono nulla di scientificamente rilevante, vengono proposte 3 vie:
    – licenziamento per giusta causa
    – prepensionamento
    – istituzione di una categoria di «insegnanti universitari» con stato giuridico simile
    a quello dei professori di liceo e stipendio agganciato e a contratti che mantengono il titolo anche a vita (ma non lo stipendio) in caso di medici, avvocati, consulenti, che sono utili alla società e che possono dare un contributo come insegnanti, ma che non sono professori universitari in senso proprio.
    http:// www . lastampa. it/_settimanali/tst/default_PDF.asp?pdf=6

  17. Ila ha detto:

    Vi segnalo l’articolo di oggi su La Stampa “Buttiamo la zavorra dei non-professori”. In breve, per “eliminare” i docenti «parcheggiati» nell’università italiana che non producono nulla di scientificamente rilevante, vengono proposte 3 vie:
    – licenziamento per giusta causa
    – prepensionamento
    – istituzione di una categoria di «insegnanti universitari» con stato giuridico simile
    a quello dei professori di liceo e stipendio agganciato e a contratti che mantengono il titolo anche a vita (ma non lo stipendio) in caso di medici, avvocati, consulenti, che sono utili alla società e che possono dare un contributo come insegnanti, ma che non sono professori universitari in senso proprio.
    http : // www . lastampa. it/_settimanali/tst/default_PDF.asp?pdf=6

  18. Pisacane ha detto:

    @Bogotà

    Lassemblea nazionale è stata appena fatta in occasione della manifestazione del 14.

    Non è detto che il 12 siano presenti a Roma tutti gli eventuali partecipanti. Si stava pensando di organizzare una assemblea più vasta della sola RNRP da qualche altra parte e non a Roma.

    Ormai ci si vede giornalmente e a mi sfuggono un po’ di info.

  19. Pisacane ha detto:

    Per quanto riguarda il 12 dicembre gli incontri con i sindacati sono pensati proprio per organizzare una massiccia presenza dei dottorandi e dei ric precari.

  20. Bombadillo ha detto:

    Ciao Ila, secondo me, in questo nostro controverso Paese, l’unica soluzione praticabile sarebbe quella del pre-pensionamento.
    Buonanotte a tutti…e fate sogni a tempo indeterminato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: