Concorsi universitari…passata la festa gabbata la Santa!

Come nelle migliori tradizioni del Bel Paese in questi giorni alcune università bandiscono concorsi con criteri di partecipazione …”illiberali”.

Il candidato è costretto a vincolare al minimo il proprio numero di titoli da presentare pena l’esclusione dal concorso.

Questa storia “estiva” è descritta nell’articolo al seguente link.

Forse occorrerebbe fare come nei paesi a seria vocazione democratica inondare le amministrazioni di ricorsi (personalmente non credo sia pienamente legittimo porre tale vincoli nei bandi non rispettando nei fatti le regole di legge vigenti né le finalità “egualitaristiche” che sono alla base del sistema dei concorsi nella pubblica amministrazione).

Salute a tutti!

Annunci

58 Responses to Concorsi universitari…passata la festa gabbata la Santa!

  1. unimediapisa ha detto:

    Be’, intanto la Santa ha fatto il Miracolo: ha resuscitato gli amministratori di questo blog.

    Miracolo!
    Miracolo!

  2. Carlo Pisacane ha detto:

    Cari Fratelli

    non prendetevela con gli amministratori del blog se effettivamente il governo nonostante le promesse non fa nulla su cui discutere.

    Ma consolatevi con queste notizie sul lato b del ministro gelmini che forse meriterebbero un bel post a sé.

    http://www.agi.it/indiscreto/notizie/gossip-tcgom-lato-b-di-gelmini-schiaccia-quello-di-noemi

  3. patrizia ha detto:

    caro giordano bruno, siete parecchio in ritardo…l’articolo linkato è la brutta copia di quello più bello uscito sul sole 24 ore una settimana fa. peraltro oggi ne sono usciti altri due sulla stampa, compresa un’intervista a mary star.

    il tutto promosso da apri.
    SVEGLIA RAGAZZI, MENTRE VOI KAZZEGGIATE C’E’ CHI SI IMPEGNA SUL SERIO. Tra l’altro la questione dei limiti al numero di pubblicazioni l’ha sollevata l’apri (che ha promosso tutti gli articoli in merito), sarbbe per lo meno corretto ricordarlo.

  4. patrizia ha detto:

    per info aggiornate, e link agli ultimi articoli in materia, cfr. http://www.ricercatoriprecari.blogspot.com

  5. perseus ha detto:

    ma i bandi di questi fantomatici nuovi concorsi – dove vengono pubblicati? Il database del miur mi sembra fermo da tempo.

    II-2008?

  6. Spartacus ha detto:

    Finalmente vedo che l’azione (APRI e derivati) si fa un po’ più mordace! Buona la pagina della STAMPA… Speriamo nel lato B…

  7. patrizia ha detto:

    @ PERSEUS

    la II sessione 08 è quella in cui escono i nuovi bandi. non chiedermi perchè non inizi la 09…

  8. patrizia ha detto:

    si vociferava di una riunione oggi o domani al miur per far partire i concorsi?
    chi aveva lanciato il gossip? chi ne sa qualcosa?

  9. Gennaro ha detto:

    penso che la riunione sia saltata, ammesso che fosse in programma. Altrimenti la Gelmini sulla Stampa si sarebbe fatta bella con una notizia precica. Invece ha solo astrologato qualcosa sulla prossima messa in moto della macchina concorsuale.

  10. Bombadillo ha detto:

    Ao? E’ resuscitato il Blog R.N.R.P.? E non avvisate?
    E adesso?
    ..siete dei casinisti!!

    Magari battevate un colpo, intervenendo nel dibattito – dove tutti, per via della prolungatissima inerzia, vi davano per volontariamente morti – per dire che non avevate intenzione di chiudere bottega.

    Avete mai sentito dire che chi tace acconsente se potrebbe e dovrebbe parlare?

    E adesso? Bo!

    Tom

  11. insorgere ha detto:

    adesso niente.
    sto blog è morto. questo solo un sussulto nervoso.

    peraltro il post è nato già vecchio e stravecchio.
    TUTTI DI LA’

  12. Gennaro ha detto:

    mandane altre, bartlindon.

  13. Paolo ha detto:

    Ma si’, insorgere, vai te di la’….

  14. Renzino l'Europeo ha detto:

    Un numero massimo ragionevole di pubblicazioni presentabile era un’opportunita’ prevista nella legge (in vigore) 210/98 di Berlinguer, cioe’ in vigore da 10 ANNI… SVEGLIA RAGA…
    Si tratta di un meccanismo per rendere effetiva la valutabilita’ dei titoli presentati…

  15. Gennaro ha detto:

    meglio questo blog, più informale e diretto, di quell’altro più paludato. Speriamo non lo boicottino.

  16. Renzino l'Europeo ha detto:

    Oggi il Rettore del Politecnico Giulio Ballio replica alle critiche spostando l’attenzione sul blocco dei concorsi. Rivendica correttamente l’utilizzo della facolta’ di usare il tetto alle pubblicazioni concesso dalla 210/98.
    Poi, ecco il pensiero piu’ rilevante:
    “Non sono d’accordo […] col fatto che si reclutino i ricercatori, come i docenti, da liste nazionali d’idoneita’. Ogni Universita’ investe minimo tre anni nella formazione di un giovane ricercatore, e non trovo logico, poi, che questo venga assunto in altri Atenei”
    Piu’ chiaro di cosi’ non poteva essere: e’ la risposta all’astratta matematica meritocratica dell’APRI.

  17. anonimo ha detto:

    Mi collego a questo blog e mi cadono le braccia.

    A parte come viene gestito (rimando al commento di Patrizia), ma francamente non capisco per quale motivo si debba sempre e solo criticare chi tenta di fare qualcosa.

    Si può essere o non essere d’accordo con le idee di una libera associazione, ma diamo atto che qui se non era per l’APRI ci sarebbe stato il SILENZIO ASSOLUTO sui concorsi da ricercatore.

    Invece, magari anche inconsapevolmente, sono stati gli unici a sollevare il problema del blocco concorsi, tanto da fare uscire allo scoperto addirittura Ministro e qualche Rettore.

    L’intervista di oggi del Rettore del Politecnico di Milano è un’altra conseguenza molto positiva: finalmente, anche il Magnifico del PoliMI, “inferocito per l’intervista di ieri del Ministro” (che ha scaricato tutto sui Rettori, ndr), si è scagliato contro la Gelmini per il blocco dei concorsi. Avrebbe potuto farlo (come avrebbe potuto farlo la CRUI) anche qualche mese fa … bene, ci voleva questo polverone sui limiti di pubblicazione per farlo uscire allo scoperto, ma non fa nulla. L’importante è che sia uscito allo scoperto e che abbia aperto ufficialmente la polemica con la Gelmini su un giornale importante come La Stampa.

    Magari l’APRI nemmeno sperava di riuscire a fare tanto casino, ma tant’è.

    Continuare a frequentare questo blog? E per quale motivo, per continuare a criticare gli unici che stanno facendo qualcosa? Mah.

  18. Gattopardo ha detto:

    Direi che ognuno possa e debba essere libero di frequentare o non frequentare il blog (questo o quello nuovo). Del resto APRI, che credo abbia molti meriti, rappresenta come meglio crede i suoi iscritti ma non tutti i precari. La critica e la polemica penso siano utili e anzi necessarie, altrimenti non esiste dibattito. Per il resto, davvero ottimo l’intervento del rettore Ballio.

  19. cane sciolto ha detto:

    @Renzino l’Europeo

    Si tratta di un meccanismo per rendere effettiva la valutabilita’ dei titoli presentati

    Meccanismo che però, se non controbilanciato da un analogo limite al numero di titoli valutabili, di fatto è uno squilibrio in favore dei candidati molto “titolati” e poco produttivi.

    • Renzino l'Europeo ha detto:

      Non si toglie la valutazione della quantita’, come curriculum, ma si promuove la valutazione della qualita’, come promozione della effettiva lettura e giudizio della produzione

  20. perseus ha detto:

    Premessa: ci sono 1000 modi per fregare in un concorso universitario.

    Mettiamo che io mi presento ad un concorso in cui c’è il vincolo di 3 pubblicazioni. Le mie tre pubblicazioni più importanti sono 2 libri e un volume a cura mia.
    Domanda 1) si possono presentare volumi “a cura di” e quanto valgono
    Domanda 2) nella somma dei punti equivale un libro ad un paper?

    So che le domande possono sembrare idiote. Ma l’applicazione di questa norma (numero massimo) è idiota in se; perciò faccio queste domande.

    • Renzino l'Europeo ha detto:

      1) Puoi presentare quello che vuoi ma una curatela non e’ certo come un’opera propria – come sanno gli esperti di valutazione (non certo la Gelmini) la questione dei “pesi” fra le varie dimensioni della valutazione e’ importante ma NON viene affrontata nel decreto, quindi e’ lasciata alla Commissione;
      2) dipende in che settore siamo. Puo’ essere che in un settore sociologico un libro sia anche moscio, ma un bell’articolo ben collocato magari internazionalmente e con ricerca ovviamente di grande originalita’ sia molto meglio.

  21. carletto ha detto:

    se scrivi di là ti risponderanno persone competenti
    http://www.ricercatoriprecari.blogspot.com

  22. Renzino l'Europeo ha detto:

    Segnalo un articolo sui concorsi apparso su LaVoce.info a firma dello statistico Ugo Trivellato
    http://www.lavoce.info/articoli/pagina1001266.html
    Dice che il decreto ministeriale per lo “sblocco” dovrebbe apparire il 20 settembre o giu’ di li’…

  23. marcello ha detto:

    Forse il Prof. Ugo Trivellato non si è accorto che la possibilità di riaprire i bandi è già stata inserita nella L.1/2009.
    Inoltre attende “un decreto che fissi le modalità per le commissioni”, quindi non si è accorto del Decreto del 27 marzo 2009.
    Non sa quindi che per lo sblocco che basta una nota del direttore del miur che fissa le date.
    Quindi, vorrebbe:
    1)riaprire i bandi per nuovi candidati (come se il ritardo in ogni concorso comportasse la riapertura dei bandi);
    2)rivotare i commissari interni.
    Per la Sua svolta meritocratica, quindi, la I 2008 si potrebbe svolgere verso il 2018…

    • unimediapisa ha detto:

      A me sembra che, per lo meno per quanto riguarda la cervellotica procedura di votazione/sorteggio, i burocrati del MIUR abbiano ancora delle rogne burocratiche da sbrigare: sbaglio?

      Concordo comunque su una cosa: dare a questo Ministro l’alibi per un ulteriore rinvio mi sembra una mossa da delirio.

      Si vuole ridiscutere tutto? Con MaryStar si sfonda una portta aperta …

  24. Emanuele ha detto:

    è ovvio che Trivellato pensa a qualcuno che non ha fatto domanda, così come tutti sanno che Giavazzi propose nuove regole indispettito dal fatto che non c’era trippa per i suoi con le vecchie.

  25. liù ha detto:

    Ulteriori interventi per la razionalizzazione e qualificazione dell’offerta formativa nella prospettiva dell’accreditamento dei corsi di studio

    http://www.miur.it/0006Menu_C/0012Docume/0015Atti_M/7954Ulteri_cf2.htm

  26. boh ha detto:

    Scusa liu’, ma e’ possibile che mandi un link gia’ postato su http://ricercatoriprecari.blogspot.com tre ore prima? Senza contare che nel frattempo c’e’ un’altro post…. Cosa facciamo, l’eco dell’eco?

  27. carletto ha detto:

    l’eco della valbrembana

    STO BLOG E’ MORTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  28. Paolo ha detto:

    E allora perche’ ci scrivi?

  29. cane sciolto ha detto:

    scusate, ma questa battaglia pubblicitaria tra blog mi sembra improduttiva e una gran perdita di tempo.
    Avrebbe senso se qualcuno volesse presentarsi alle elezioni e stesse usando queste piattaforme per attirare consenso, ma non è questo il caso. Oppure no?

  30. patrizia ha detto:

    tra gli apristi gira voce che siano previste elezioni prima tornata 08 a dicembre….

  31. Giuseppe ha detto:

    Un paio di ordinari con cui ho parlato danno per quasi certo l’avvio delle procedure per l’elezione e l’estrazione dei commissari a ottobre (I sessione 2009)… se la tempistica fosse questa effettivamente l’ipotesi di elezioni a dicembre tornerebbe.

  32. Giuseppe ha detto:

    ovviamente volevo scrivere “I sessione 2008”

  33. Bombadillo ha detto:

    Cari amici,
    risulta evidente che questo blog non è morto.
    Ma non credo che sia questo il punto.

    Personalmente, io trovo indifferente usare questo blog o quello nuovo (a dire il vero, mi piace più questo, perché mi sono affezionato al mio mostriciattolo), ma trovo ASSOLUTAMENTE IDIOTA dividersi in due blog: e che siamo i partiti dell’estrema sinistra, che continuano a dividersi indefinitivamente?

    Quindi, per come la vedo io, le opzioni RAGIONEVOLI sono due:
    o tutti qua;
    o tutti dall’altra parte.

    Il punto è che, giustamente, se chiedo agli altri di tornare di qua, mi rispondono: ma ti rendi conto che è un blog che viene aggiornato ogni due mesi, e che i suoi amministratori, oramai, sono del tutto assenti?

    L’obiezione mi pare colga nel segno.

    Viceversa, cosa osta allo spostarci tutti dall’altra parte?…intendo, cioè, oltre il dispiacere per i mostriciattoli et similia?

    Non mi rispondete che quello è un blog APRI, perchè, molto semplicemente, non è così: NOI ABBIAMO IL NOSTRO BLOG SUL NOSTRO SITO!!!!!

    Inoltre, sono sicuro – nonostane non ci capisca “una mazza” di questi aspetti tecnici – che da quella parte chiunque può iniziare un post nuovo, basta chiedere a France come si fa, e questo a dimostrazione ulteriore che non è una realtà targata APRI.

    Perchè, dunque, non andare tutti dall’altra parte?

    E’ ovvio, cioè, che sul punto ognuno è libero di comportarsi come vuole, ma – in assenza di motivazioni CONCRETE – la responsabilità di questa divisione, che ci indebolisce, sarà tutta la sua, ed io non sentirò di poterla condividere neppure in parte.

    Tom Bombadillo

    • unimediapisa ha detto:

      Qual’è la controindicazione alla coesistenza di due blog? Ce ne sono milioni, e ciò non crea particolari problemi.

      E poi, ora, questo blog sembra la mia città, ad agosto: c’è poca gente in giro, ma in compenso un’atmosfera più rilassata. Non è poi così male.

      Si potrebbe mettere RSS feed incrociati, in modo che l’uscita di un nuovo articolo su un blog compaia anche sull’altro.

  34. Pedrotti ha detto:

    Scusate, ma legalmente è possibile riaprire un bando? Non è che così si rischia eventualmente ricorso di quelli che si erano scritti per primi?

    E poi, tecnicamente come sarebbe portata a termine la procedura? A quel punto si tratta di un bando nuovo al 100%. Tanto vale re-iscriversi.

  35. patrizia ha detto:

    tutti di là!

  36. patrizia ha detto:

    l’apri a fianco dei precari pisani per la lotta contro le docenze gratuite:

    http://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2009/09/09SII3318.PDF

  37. patrizia ha detto:

    vari altri interventi apri su organi di stampa diversi preannunciati per domani.

  38. patrizia ha detto:

    http://www.imille.org/2009/09/ministro-gelmini-e-le-riforme/

    altra uscita pubblica apri.

    se non ci fossero loro NESSUNO parlerebbe dei nostri problemi.

  39. giuseppe ha detto:

    una domanda: oltre a firenze quali altri atenei intendono prepensionare i ricercaotri con 40 anni di anzianità?

  40. marcello ha detto:

    @ pedrotti

    La possibilità di riaprire i bandi è già stata data ad ogni università con la L.1/2009. Alcuni li hanno riaperti per un mese, altri no. Se si torna a parlare di questo, si ripartirà nel 2025…

  41. Miriam ha detto:

    Anche io trovo difficile la riapertura dei bandi. Chi lo ha proposto non ha letto bene la 01/2009.

  42. giuseppe ha detto:

    di là si ripete con insistenza che è fissata data per elezioni prima sessione: dovrebbe essere tra 9 e 16 dicembre.

    però non divulgano la fonte.

  43. noemi ha detto:

    ”L’Italia distrug­ge la propria ricchezza: il capitale umano, la creatività, i cervelli, l’eccellenza”.
    Noi stiamo a guardare in attesa dei concorsi, dai che nel 2010 saremo ancora allo stesso punto.

  44. Miriam ha detto:

    del 2011?

  45. giuseppe ha detto:

    pare confermato: elezioni sessione I 08 tra 6 e 17 dicembre 2009. sorteggio il 18.

    poi II sessione 08 dovrebbe avere elezioni a fine gennaio (pare).

    annunciato a breve decreto direttoriale.

    tutto questo viene dall’altro blog

  46. escort ha detto:

    lo ha detto il capo nel lettone di putin.

    cmq pare lo abbia scritto anche un preside di una facoltà di un ateneo romano. missiva riportata nell’altro blog

  47. Gennaro ha detto:

    la voce è circolata oggi pomeriggio. Stride il fatto che la data dei sorteggi ancora non è stata fissata (gennaio, ma QUANDO?) mentre quella delle elezioni è nella settimana pre-nataliza. Mah, che dire? Aspettiamo il decreto di Masia..

  48. maschioangioino ha detto:

    san gennaàààà, san gennaaaàààà facci u mircaolo!

  49. patrizia ha detto:

    no gossip?

    no news?

    no party?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: