Le bugie hanno le gambe corte….

10 luglio 2008

Le scelte del governo su scuola, università e ricerca sono gravissime. E il silenzio degli organi di stampa sulla portata reale dei provvedimenti del governo ci lascia, ancora una volta, allibiti. Solo oggi, dopo settimane dall’approvazione del Decreto Legge 112/2008, il quotidiano la Repubblica pubblica una intervista alla Gelmini che vale la pena discutere punto per punto.

1. Si tagliano 500 milioni di euro sul FFO delle Università e i rettori minacciano di alzare le tasse agli studenti. La Gelmini risponde: “Non sono previsti aumenti delle tasse universitarie, la cui quota è fissata per legge”. Solo che gli aumenti NON li prevede il Ministero ma le università che – il Ministro dovrebbe sapere – sono autonome e che, se vogliono, POSSONO aumentare le tasse che NON sono fissate per legge.

2. Il Ministro punta sui giovani perché “ha sbloccato 20 M di euro per il reclutamento di 1000 ricercatori” e ha aumentato di 240 euro le borse di dottorato. Peccato che 1000 nuovi ricercatori per il prossimo anno siano meno dellà metà di quanto “ordinariamente” reclutano le Università e che l’aumento delle borse di dottorato – oltre ad essere un una tantum triennale – coinvolge un numero minimo di “precari”. E che nel frattempo si blocca il reclutamento dei ricercatori per i prossimi anni e che i nuovi 1000 posti nei fatti saranno tutto quello che potranno reclutare le Università nel prossimo triennio.

Leggi il seguito di questo post »


UniRoma: Precari e pure fuorilegge.

28 luglio 2007

Wikimedia commonsPersonalmente mi sembrava strano firmare il contratto di docenza (co.co.co) un anno dopo aver fatto il corso. A quanto pare non sono leggi molto poco rigorose, o le tutele ormai allentate, a causare la precarietà ci si mette anche l’illegalità.

In effetti ce ne eravamo accorti da tempo: oltre al lavoro sottopagato e atipico, c’era anche il tipico lavoro nero e irregolare.
Ora se ne sono accorti anche i giudici del lavoro e una grande università. E’ il turno della Sapienza Università di Roma che ha perso una causa con due docenti a contratto. Come si legge dal verbale del Consiglio di Amministrazione del 24 luglio 2007:

Leggi il seguito di questo post »


L’Unità si accorge dei prof. a contratto!

25 luglio 2007

Segnaliamo un articolo dell’Unità sui prof a contratto:

24/07/07 Unità: Università precaria: il caso dei professori a contratto
di Roberto Carnero

In un’intervista di Roberto Rossi (su l’Unità di domenica) il ministro del Lavoro Cesare Damiano ha annunciato che, dopo la partita delle pensioni, il governo Prodi si impegnerà per risolvere l’annoso problema del precariato nel mondo del lavoro. Vorremmo richiamare l’attenzione del Ministro su una particolare forma di precariato, di cui poco si parla, quella dei “professori a contratto” delle Università italiane.

Leggi il seguito di questo post »