Come va cari ric pre? Cosa pensate?

15 aprile 2008

Dopo la sonora sconfitta della sinistra e del Partito democratico si aprono scenari politici diversi.

Si discute su chi sarà il nuovo ministro della ricerca….circola il nome di Formigoni oppure di Valditara.

Cosa pensano i ricercatori precari delle elezioni?

Cosa pensano dei possibili candidati al MIUR o delle possibili strategie del Governo Berlusconi che potrebbero riguardarci (Blocco del Turnover, blocco dei concorsi nella Pubblica Amministrazione)?

Una cosa è certa ….alla “sinistra” non rimane che l’opposizione al di fuori del parlamento, quella opposizione che noi conosciamo bene per averla esercitata, inascoltati, da anni.

Annunci

INCREDIBILE!!!! UN’ALTRA NOTA MINISTERIALE CHE SBLOCCA I CONCORSI DA RICERCATORE

21 marzo 2008

Clicca l’immagine e leggi e speriamo che sia l’ultima…..


Università: “da oggi” niente più concorsi per i ricercatori precari

12 marzo 2008

Ancora una volta il ministro Mussi e il suo entourage giocano al “piccolo riformatore” sulla pelle di decine di migliaia di docenti e ricercatori precari delle Università italiane.

Il decreto “Mille-proroghe” è stato ormai approvato ed è entrato in vigore il 1 marzo. Con una nota ministeriale del 4 marzo, a firma Antonello Masia, direttore generale del MUR, il Ministero ribadisce che la data del 1 marzo 2008 è il termine ultimo di validità per tutti i bandi per ricercatore, siano essi su fondi ordinari o cofinanziati (il famoso reclutamento straordinario della finanziaria 2007). La precedente nota del Ministero, emanata l’ 8 febbraio stabiliva invece come data ultima per i concorsi con cofinanziamento il 31 marzo 2008 e per i concorsi su fondi ordinari il 7 dicembre 2007. La gran parte delle Università impegnate nell’emanare bandi su cofinanziamento si sono basate sulla data del 31 marzo come termine ultimo per inviare la documentazione al Ministero. Il 4 marzo hanno visto improvvisamente retrodatare i termini al 1 marzo. Con la conseguenza che la gran parte dei bandi su fondi straordinari rischiano di essere annullati. Leggi il seguito di questo post »


ATTENZIONE NOTA DEL MINISTERO SUI CONCORSI

5 marzo 2008

In fondo trovate il link ministeriale ad una nuova nota amministrativa sui concorsi che corregge tutte le precedenti.

Attenzione non sarà più possibile emanare  concorsi di nessun tipo con la legge Berlinguer.

Tutti i concorsi interamente finanziati su budget di Facoltà o finanziati su cofinanziamento straordinario non potranno più essere emanati.

Ecco il link


Attenti al Decreto 620/2007 per le assegnazioni di fondi per concorsi!!!

18 gennaio 2008

radio-londra1.jpg

Il Ministero dell’Università con decreto 620/2007 ha dettato alcune regole per spendere il budget per i posti da ricercatori “straordinari” assegnati nel corso del 2007 e ancora non spesi.

Importante sapere:

occorre spendere i soldi con il vecchio sistema concorsuale e “nominare i vincitori” entro il 2008 o massimo il 2009 (art. 2), le università che non riuscissero a farlo vedrebbero le assegnazioni del concorso straordinario per il 2009 decurtate della cifra non spesa!

Come sapete, per nominare i vincitori fra il 2008 e il 2009 occorre attivare da subito le procedure concorsuali con le nuove assegnazioni e occorre anche che le università facciano riferimento al decreto 620/2009.

Scaricatelo e leggete!

Vigilate!

Non si riesce allora a capire quando ci saranno effettivamente i concorsi con le regole nuove.

Buon Divertimento!

2695.pdf


In discussione nuovo provvedimento urgente sui concorsi

25 settembre 2007

In attesa del famoso decreto sul reclutamento straordinario è in discussione un intervento urgente che modifichi il decreto del 7 settembre 2007 che riassegna i soldi per concorsi da ricercatore alle università.

Per il momento non è stata fatta nessuna modifica che sia utile ai precari.

Leggi il seguito di questo post »


Indiscrezioni sulla Finanziaria 2008: I ricercatori precari sono l’ultima “preoccupazione” del Ministro

25 settembre 2007

Il Consigliere di Mussi, Ragone, ha dichiarato che in finanziaria il ministro chiede 700 – 800 milioni.

Ma per fare cosa?

1 Gli aumenti di stipendio automatici degli strutturati (200 milioni)

2 Finanziare le università meritevoli (ma che significa?)(400 milioni)

3 Borse di studio per gli studenti secondo non meglio precisati concorsi (200 milioni) (Mah?)

Poi c’è una promessa (senza soldi) di sblocco dei concorsi per i professori associati e ordinari (in barba alle piramidi rovesciate) poi c’è una ulteriore generica e non finanziata promessa di intervento per ammortizzatori sociali per i precari della ricerca.

E’ come se il precariaro dei ricercatori fosse l’ultimo dei problemi dell’esecutivo.

Continua per leggere l’intervista

Leggi il seguito di questo post »