Continuano gli incontri ravvicinati

14 marzo 2008
Il terzo della serie di incontri con i responsabili delle politiche
universitarie dei partiti, quello con il prof. Beniamino Brocca dell’UDC, si
svolgerà martedì 18 Marzo alle ore 15:00 in aula Parravano, nel vecchio
edificio di chimica. Dopo l’annullamento di tre giorni fa, l’incontro con il
PD si svolgerà con tutta probabilità giovedi’ 27 marzo, sempre alle ore 15 e
sempre in aula Parravano. Leggi il seguito di questo post »

Incontri Ravvicinati: Resoconto Sinistra Arcobaleno e prossimi appuntamenti

11 marzo 2008

Ecco il resoconto dell’incontro della scorsa settimana con Fabio De Nardis coordinatore del dipartimento Università e Ricerca del PRC. Il resoconto è stato rielaborato da lui stesso e contiene una posizione derivata dal confronto avuto con i “chimici precari” di Roma.

Ci sarà un prossimo incontro anche con il responsabile Università dell’UDC.

ATTENZIONE L’INCONTRO DI GIOVEDI’ 13 CON IL PD E’ STATO RINVIATO (DATA DA DEFINIRE)

Riepiloghiamo:


18 Marzo, ore 15, aula Parravano (primo piano del vecchio edificio
di chimica, piazza della Minerva) incontro con il Prof. Beniamino Brocca (UDC, responsabile scuola e università).

E infine il resoconto dell’incontro con De Nardis buona lettura Leggi il seguito di questo post »


Programmi elettorali a confronto

2 marzo 2008

Abbiamo fatto una ricerca sui programmi elettorali appena messi a punto dai maggiori partiti in competizione.

In questo post potrete scaricarli e confrontare le posizioni su Università e Ricerca.

C’è qualche sorpresa…

Leggi il seguito di questo post »


Resoconto dell’incontro con il Sen. Valditara

1 marzo 2008

Due giorni fa, presso l’istituto di Chimica della “Sapienza”, si è svolto il primo incontro pre-elettorale con la presenza del Sen. Valditara, resp. AN-PDL per le politiche universitarie, noto per aver proposto l’emendamento di aumento delle borse di dottorato.

I precari di chimica hanno preparato un plot di domande che sarà sottoposto ad ognuno dei prossimi relatori – prima della Sinistra Arcobaleno e, poi, del Partito Democratico.

Prossimi incontri:

Giovedi’ 6 Marzo, ore 15, aula Parravano (primo piano del vecchio edificio
di chimica, piazza della Minerva)
incontro con Fabio de Nardis (Sinistra Arcobaleno, direzione nazionale
Rifondazione Comunista, dipartimento università e ricerca)Giovedi’ 13 Marzo, ore 15, aula Parravano (primo piano del vecchio edificio
di chimica, piazza della Minerva)
incontro con il Sen. Andrea Ranieri (PD, responsabile università e ricerca)
e con Agostino Megale (Forum del Lavoro del PD)

Il resoconto che presentiamo è stato sottoposto allo stesso Valditara che ha revisionato il testo, rendendolo fedele al suo pensiero. Questa è una strategia che si utilizzerà con tutti gli interlocutori.

Il Blog, come sempre, è libero, quindi si invita a commentare in linea con un uso consapevole di questa libertà.

Resoconto:

1) Precariato e università: risposte ad un problema numericamente grave.

Le università sono l’unico corpo dello stato in cui non sono avvenute le stabilizzazioni del personale precario. Quali politiche per l’immissione in ruolo di un numero congruo di ricercatori a tempo indeterminato, coerente quantomeno con il libro verde sulla ricerca del luglio 2007 redatto da Tommaso Padoa Schioppa?

 

Il sen. Valditara concorda sulla necessità di intervenire per aumentare in modo significativo il numero dei ricercatori italiani. Contesta il fatto che il piano del governo prevedesse una prima tranche di bandi per soli 1000 ricercatori (i famosi 20 milioni di euro), sensibilmente inferiore alle medie degli anni passati. Leggi il seguito di questo post »


AGGIORNAMENTO: INCONTRI PRECARI PRE-ELETTORALI ALLA SAPIENZA

22 febbraio 2008

tribunapolitica.jpgRicordo che a partire da domani nell’aula Parravano dell’istituto di Chimica

de La Sapienza si svolgeranno alcuni incontri con i responsabili delle
politiche universitarie dei partiti candidati a governare l’Italia nei
prossimi 5 anni.L’incontro di oggi con il sen. Valditara è stato confermato per le ore 11,30.Tema degli incontri sarà: “I programmi di governo su Università e Ricerca e
la questione delle forme di lavoro precarie: tipologie di contratto,
diritti,
reclutamento”.

L’istituto di Chimica è il secondo (e anche l’ultimo) sulla destra andando
da piazzale Aldo Moro a piazza della Minerva. L’aula Parravano può essere
trovata molto facilmente, perchè è sufficiente salire le scale che partono
dall’atrio. Appena si arriva al primo piano, l’aula Parravano è proprio di
fronte.

Il programma è:

Giovedi’ 28 Febbraio, ore 11,30, aula Parravano (primo piano del vecchio
edificio di chimica, piazza della Minerva)
incontro con il Sen. Giuseppe Valditara (PdL, coordinatore dell’ufficio
nazionale per la scuola e l’università di A.N.)

Giovedi’ 6 Marzo, ore 15, aula Parravano (primo piano del vecchio edificio
di chimica, piazza della Minerva)
incontro con Fabio de Nardis (Sinistra Arcobaleno, direzione nazionale
Rifondazione Comunista, dipartimento università e ricerca)

Giovedi’ 13 Marzo, ore 15, aula Parravano (primo piano del vecchio edificio
di chimica, piazza della Minerva)
incontro con il Sen. Andrea Ranieri (PD, responsabile università e ricerca)
e con Agostino Megale (Forum del Lavoro del PD)


Un uccellino suggerisce che….

8 febbraio 2008

la volontà di indicare candidati ricercatori giovani/precari nelle liste delle prossime elezioni – nella migliore delle ipotesi – è un ballon d’essai mentre…

la punta d’attacco delle politiche accademiche del centro destra probabilmente sarà

Giuseppe Valditara (www.giuseppevalditara.it)

e la punta del centro sinistra sarà invece

Luciano Modica (www.lucianomodica.it)


Veltroni a Matrix: ricercatori precari in lista ! (?)

7 febbraio 2008

Ieri sera Veltroni a Matrix si è lasciato sfuggire una frase che non è passata inosservata. La società civile nelle liste del PD e fra i candidati anche i ricercatori precari.

Che si fa ? Gli si crede ?

Leggi il seguito di questo post »


Il governo Prodi e il ministro Mussi vanno via? Non cambierà nulla nell’università!

24 gennaio 2008

the_end.jpg L’università dei precari non piangerà per la caduta del governo Prodi come non ha pianto per il governo precedente.
Questa maggioranza, a dispetto dei proclami e dei comunicati del ministro Mussi, ha fatto poco o nulla per contrastare il regime corporativo, inefficiente e feudale che governa l’università pubblica e per porre argine alla precarieta’ che lo attraversa. Lo stanziamento per l’università e la ricerca e’ sostanzialmente diminuito, la riforma delle procedure concorsuali per i ricercatori e la tanto annunciata Autorità Nazionale per la Valutazione dell’ Università e della Ricerca (ANVUR) sono ancora oggi in alto mare. Ma più di ogni altra cosa, il finanziamento straordinario si è rivelato misero ed avviato con estremo ritardo e – in assenza di nuove e più trasparenti regole concorsuali – destinato a favorire ancora una volta percorsi di nepotismo e familismo.
Le lavoratrici e i lavoratori precari dell’università e della ricerca guardano con preoccupazione agli scenari futuri del paese, che promettono il perpetuarsi della loro condizione di drammatico precariato in un quadro politico indecoroso. Tutti i governi succedutisi negli ultimi decenni hanno dichiarato a parole la centralità e della ricerca per il paese e la necessità di una università di qualità, nessun governo ha finora rispettato gli impegni presi. Possiamo solo auspicare che il prossimo governo comprenda che il rilancio del paese non può che passare da un serio investimento nella formazione e nella ricerca, in una seria riforma dell’Università e nella lotta contro il precariato dentro, così come fuori, nell’Università.

Rete Nazionale Ricercatori Precari